Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Educazione

Veronika Logan e gli impegni dei bambini

di
Pubblicato il: 04-02-2014

L'attrice ha rivelato in una recente intervista come preferisce che la figlia gestisca il tempo libero. Per lei pochi impegni e rigorosamente non imposti.

Veronika Logan e gli impegni dei bambini © Web Sanihelp.it - C’è la scuola, i compiti, un corso o due di sport, poi ci sono quelli che affinano un eventuale talento artistico, suonando qualche strumento o cantando. E chi più ne ha più ne metta:i bimbi di oggi hanno spesso un’agenda di impegni fittissima.
 
Vale con tutta probabilità, e forse anche in misura maggiore, per i figli dei personaggi famosi. Ma molto dipende anche dalla volontà dei genitori. L’attrice Veronika Logan, che molti ricorderanno in Vivere e ne l’Ispettore Coliandro, sembra avere le idee piuttosto chiare al riguardo:  «I ragazzini hanno bisogno di tempo libero per giocare, rilassarsi e non fare nulla di particolare. Avranno tutto il tempo, più avanti con gli anni, di essere carichi di impegni» ha dichiarato in una recente intervista al mensile Come Stai.
 La figlia Talita, di 9 anni, passa a scuola ben  8 ore al giorno ed è comprensibile che la Logan non voglia che al di fuori abbia troppi impegni. Ha comunque appena cominciato un corso di danza e sta anche studiando pianoforte:  «Ma senza un coinvolgimento eccessivo. La musica la impegna infatti solo due volte al mese, la danza due volte alla settimana» precisa Veronika, reduce dall’ultima edizione di Ballando con le stelle. «In entrambi i casi è stata una sua decisione, io non ho mai scelto al posto di mia figlia».
 
E non teme per lei la noia, di cui anzi fa un vero e proprio elogio: «Fa parte della vita ed è essenziale imparare a gestirla fin da bambini. È un’opportunità per rilassarsi e permettere al cervello di rielaborare esperienze, inventare, creare qualcosa».  Un esercizio educativo importante anche in previsione dell’adolescenza, come sottolinea ancora l’attrice: «Se educhiamo i nostri figli ad avere sempre qualcosa da fare, imposto da noi genitori, quando saranno adolescenti e si troveranno a gestire il proprio tempo da soli, andranno in crisi e andranno alla ricerca di un riempitivo che dia loro il coinvolgimento al quale si sono abituati. Questo può essere pericoloso».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Come stai

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
1.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti