Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Farmaci: quelli per il cuore i più prescritti

di
Pubblicato il: 06-02-2014
Sanihelp.it - È stato presentato oggi L’uso dei farmaci in Italia, il Rapporto nazionale gennaio-settembre 2013 a cura dell'Agenzia Italiana del Farmaco.
Il Rapporto fornisce un quadro dell’utilizzazione dei medicinali a livello nazionale e regionale, nel corso dei primi nove mesi del 2013. Da gennaio a settembre 2013 la spesa farmaceutica nazionale totale (pubblica e privata) è stata pari a 19,5 miliardi di euro, di cui il 74,7% è stato rimborsato dal Sistema Sanitario Nazionale.

Nell’ambito dell’assistenza farmaceutica convenzionata, la categoria terapeutica dei farmaci dell’apparato cardiovascolare rappresenta la prima sia in termini di spesa sia in termini di dosi medie prescritte, seguita dalla categoria dei farmaci dell’apparato gastrointestinale e metabolismo. Nell’ambito dell’assistenza farmaceutica erogata dalle strutture sanitarie pubbliche, la categoria terapeutica dei farmaci antineoplastici e immunomodulatori rappresenta la prima a maggiore incidenza in termini di spesa e la sesta in termini di dosi medie prescritte.
 
I farmaci del sistema cardiovascolare rappresentano la prima categoria terapeutica a maggiore spesa pubblica pari a quasi 2,9 miliardi di euro. Il posizionamento di questa categoria è interamente giustificato dalla spesa e dai consumi nell’ambito dell’assistenza farmaceutica convenzionata, al contrario il contributo dato dall’acquisto da parte delle strutture sanitarie pubbliche è del tutto marginale.
 
Al secondo posto, i farmaci antineoplastici e immunomodulatori che rappresentano la seconda categoria terapeutica a maggior spesa pubblica, pari a quasi 2,7 miliardi di euro. Al contrario rispetto ai farmaci cardiovascolari, il posizionamento complessivo è giustificato dalla spesa da parte delle strutture sanitarie pubbliche.
 
Gli antimicrobici per uso sistemico rappresentano la terza categoria terapeutica a maggior spesa pubblica (1,8 miliardi di euro). L’acquisto avviene soprattutto da parte delle strutture sanitarie pubbliche.
 
Seguono: i farmaci dell’apparato gastrointestinale e metabolismo; i farmaci per il sistema nervoso centrale; i farmaci del sangue e degli organi emopoietici; i farmaci del sistema respiratorio; i farmaci del sistema muscolo-scheletrico; i farmaci del sistema genito-urinario; i preparati ormonali sistemici esclusi gli ormoni sessuali; I farmaci appartenenti alla categoria degli organi di senso e i farmaci dermatologici.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Rapporto L’uso dei farmaci in Italia, Agenzia Italiana del Farmaco

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti