Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > News

Perdita di peso e progressione delle apnee ostruttive

di
Pubblicato il: 12-02-2014
Sanihelp.it - Il problema dell’apnea ostruttiva nel sonno (OSA) è sempre più diffuso fra la popolazione, ma il suo rimedio sta soprattutto nella perdita di peso, come testimonia uno studio recentemente pubblicato sulla rivista Sleep Medicine.

L’OSA è un disturbo strettamente correlato con disfunzioni metaboliche come il diabete di tipo 2 e soprattutto l’obesità, ma studi effettivi su come la perdita di peso possa influenzare la progressione della malattia non sono ancora molto numerosi.
Nello studio in questione i ricercatori hanno analizzato i dati relativi a pazienti obesi con OSA nello stadio iniziale: i partecipanti sono stati sottoposti ad un intervento dietetico e di stile di vita che li ha portati a perdere peso.

Alla fine dello studio si è visto che per questi pazienti perdere in maniera duratura il 5% del loro peso iniziale ha significato un miglioramento  nell’OSA e un blocco nell’evoluzione della patologia.
Il dato più importante fornito dallo studio sta nel fatto che una perdita di peso, seppur modesta, ma duratura nel tempo (in questo caso 4 anni) determina un sensibile miglioramento nella patologia di base. 


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Eurekalert

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti