Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Smascherare i rischi per un Carnevale in sicurezza

di
Pubblicato il: 21-02-2014
Smascherare i rischi per un Carnevale in sicurezza © Photos.com Sanihelp.it - Il termine Carnevale deriva dal latino carnem levare (eliminare la carne) poiché nella tradizione cattolica indicava l’ultimo giorno di banchetto prima del periodo di digiuno che si era soliti osservare durante la Quaresima.

Quest’anno, la festa tanto amata da adulti e piccini si terrà domenica 2 marzo, mentre nel milanese (dove viene osservato il rito ambrosiano), l’ultimo giorno di festeggiamenti si terrà sabato 8 marzo.

Poiché costumi, trucchi e gadget di vario genere verranno utilizzati durante questi giorni di festa, il Ministero della Salute ha opportunamente provveduto a stilare un decalogo «per divertirsi in sicurezza», così da limitare al massimo i rischi derivati dall’utilizzo di comportamenti o prodotti nocivi:

- Evitare di spruzzare schiume e stelle filanti spray negli occhi. Pur essendo vendute come giocattoli, questi tipo di gadget, oltre a contenere gas facilmente infiammabili, possono provocare irritazioni alla cornea e alle mucose.

- Non utilizzare schiume e spray in vicinanza di qualunque tipo di fiamma. Molti di questi articoli sono infiammabili anche se può capitare che l’etichetta non riporti chiaramente l’indicazione di infiammabilità.

- Controllare attentamente i materiali utilizzati per il confezionamento delle maschere, dai brillantini colorati (che possono staccarsi e penetrare facilmente negli occhi, nel naso e nella bocca) alle sostanze coloranti impiegate, che possono provocare irritazioni cutanee.

- Fare attenzione alle parti più piccole dei costumi, come i bottoni o i laccetti presenti nella zona del collo. Acquistare un costume sottoposto alle prove di resistenza previste dalle normative UNI, rimane sempre garanzia di un acquisto sicuro.

- Annusare il tessuto del costume e i materiali dei gadget. Se esalano un cattivo odore, non farli assolutamente indossare al bambino poiché potrebbero contenere sostanze chimiche tossiche.

- Al momento dell’acquisto di un costume, leggere bene l'etichetta ponendo attenzione al fatto che il prodotto sia classificato come giocattolo (marchio CE), così da avere la garanzia di non infiammabilità. Il pericolo maggiore dei vestiti è legato proprio a tessuti e materiali che prendono fuoco facilmente.

- Scegliere con attenzione gadget e accessori (come spade, lance, cappelli, caschi, occhiali, bacchette magiche, coroncine, fasce): potrebbero presentare bordi affilati e parti metalliche taglienti.

- Truccare il bambino con cosmetici sicuri e non scaduti, preferendo prodotti ipoallergenici. I trucchi a basso costo o acquistati tramite canali di vendita non autorizzati, danno minori garanzie di sicurezza.

- Prima di truccare il bambino, testare il prodotto su un lembo della sua pelle (generalmente dietro l'orecchio) per saggiare un'eventuale sensibilità.

- Evitare di applicare il trucco sulla pelle non pulita bene e sulle parti delicate del bambino (occhi e bocca).

Insomma, dieci semplici consigli per smascherare i rischi e godersi il Carnevale in tutta sicurezza.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
www.salute.gov.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
2.25 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti