Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Colori al posto delle medicine

di
Pubblicato il: 02-05-2006

Sapevi che il rosso agisce sul fegato, che il blu può curare la febbre e che il giallo è un ottimo digestivo? Scopri i vantaggi della cromoterapia, sul fisico e non solo…

Sanihelp.it - È scientificamente provato che i colori possono prevenire e curare molti disturbi, agendo su specifiche ghiandole.  
 
Gli esperti di cromoterapia sostengono addirittura che questa disciplina può essere applicata in modo universale a molti mali che affliggono il corpo umano.  
 
La cromoterapia parte dall’assunto che quando il corpo è in condizioni normali riesce a filtrare dalla luce bianca (cioè solare) le vibrazioni di colore che gli sono necessarie.  
Se però la persona non è sana, bisogna fornirgliele.  
 
Ma come? Le tecniche di irraggiamento dei colori sono numerose e si differenziano in base al disturbo da trattare:

  • irraggiamento con strumenti a fibre ottiche: i raggi colorati possono trattare più parti del corpo contemporaneamente oppure essere indirizzati a una particolare zona da curare
  • bagni di colore: una lampada del colore prescelto irradia il corpo del malato
  • occhiali con lenti colorate: si impiegano per curare disturbi psichici e visivi
  • cromopuntura: nata dall'unione tra cromoterapia e agopuntura, consiste nella stimolazione di alcuni punti situati sui meridiani della medicina cinese (canali invisibili lungo il corpo attraverso i quali corre l'energia) con uno strumento che emette raggi colorati. Questa cura dà una buona risposta a quei disturbi difficili da controllare con i farmaci, come emicrania, dismenorrea, artrosi.
La cromoterapia agisce su tre livelli: 
 
  1. prevenzione delle malattie.
  2. riduzione del dolore: applicato su una zona sofferente, il colore dà sollievo e riduce il dolore. 
    Inoltre, le onde dello spettro visibile applicate al corpo non comportano effetti collaterali come le scottature delle lampade abbronzanti, la distruzione dei tessuti provocata dai raggi X o la rimozione di strutture anatomiche che si ha in chirurgia.  
    Il dolore viene eliminato sopprimendone la causa, invece di anestetizzare i centri del cervello come fanno i farmaci.
  3. rafforzamento dell’organismo: curando gli organi, riattivando le ghiandole endocrine e stimolando il sistema linfatico, vengono espulsi dal corpo tessuti in decomposizione e batteri
    Si verifica inoltre un’eliminazione delle sostanze tossiche che ostruiscono le normali funzioni, cosicché l’organismo viene portato a una maggiore funzionalità, che lo mette in grado di affrontare prontamente eventuali disturbi.
 


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Cromoterapia. Gli effetti curativi dei colori e della luce

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti