Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Fibrillazione Atriale, maggior rischio di ictus cerebrale

di
Pubblicato il: 03-03-2014
Fibrillazione Atriale, maggior rischio di ictus cerebrale © Photos.com Sanihelp.it - La Fibrillazione Atriale si associa a un rischio globale di incorrere in un ictus cerebrale 5 volte maggiore rispetto alla popolazione che non soffre di questa patologia. Un rischio che aumenta con l’avanzare dell’età. La Fibrillazione Atriale è un’alterazione del ritmo cardiaco che colpisce 9,6 milioni di persone in Europa.
 
Per esercitare misure preventive adeguate è fondamentale l’applicazione di un efficace regime terapeutico, attraverso una terapia anticoagulante. Nel nostro Paese però si registra un sottotrattamento dei pazienti affetti da Fibrillazione Atriale, dovuto principalmente ai limiti della profilassi farmacologica finora utilizzata (antagonisti della vitamina K), che presenta alcune difficoltà di gestione come la necessità di frequenti controlli ematologici per l’aggiustamento del dosaggio, interazioni con alimenti e altri farmaci. Sono però disponibili anche in Italia nuovi rimedi terapeutici, i Nuovi Anticoagulanti Orali (dabigatran, rivaroxaban e apixaban) più maneggevoli e sicuri.
 
Interrompere il legame tra Fibrillazione Atriale e ictus, inquadrare correttamente questa patologia, rendendola terreno comune di conoscenza anche nell’ambito di altre specialità, soprattutto alla luce della recente introduzione della nuova classe farmacologica, inserendola nel contesto della vita reale del paziente: questi i temi al centro dell’evento Universo Trombosi. Rompere il legame tra fibrillazione atriale & ictus. Consigli d’autore, promosso da ANMCO - Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri e da AIAC – Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione. 
 


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Comunicato stampa ANMCO-AIAC

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
1.71 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti