Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Mangiare troppa carne aumenta il rischio di cancro del 400%

di
Pubblicato il: 05-03-2014
Mangiare troppa carne aumenta il rischio di cancro del 400% © Photos.com Sanihelp.it - Nelle persone di mezza età, una dieta ricca di proteine ​​animali è da considerarsi un fattore di rischio per l’insorgenza del cancro paragonabile al fumo.

Questo il risultato dello studio effettuato da un gruppo di ricercatori italiani e statunitensi che, per quasi due decenni, hanno seguito e osservato il comportamento alimentare di migliaia di adulti, arrivando a concludere che una dieta ricca di carne, salumi, formaggi e derivati, aumenta la probabilità di morire di cancro del 400%.

«È di fondamentale importanza per le persone di mezza età ridurre l’assunzione di proteine ​​– spiega Valter Longo, professore di gerontologia presso la University of Southern California e co-autore dello studio – e in particolar modo limitare i livelli delle proteine ​​di origine animale».

In realtà il consiglio è da ritenersi valido solo per la fascia di età indicata: i ricercatori infatti consigliano alle persone con più di 65 anni di implementare i livelli di proteine assunti, dal momento che garantirebbero il mantenimento di un adeguato peso corporeo e quindi maggior vigore ed energia.

«Troppo spesso i ricercatori hanno trattato l'età adulta come un unico periodo della vita – continua il professor Longo – mancando di esaminare da vicino i molteplici cambiamenti che coinvolgono il corpo durante l’invecchiamento. Studiando per diversi anni i dati relativa all'assunzione di proteine, il quadro ci è parso più chiaro: ciò che potrebbe essere benefico in una fascia di età, potrebbe risultare invece dannoso in un’altra fascia».

Lo studio, pubblicato pochi giorni fa sulla rivista scientifica Cell Metabolism, contiene quindi le indicazioni relative alla quantità ideale di proteine animali che gli adulti di mezza età dovrebbero assumere, indicazioni che sostanzialmente rispecchiano le raccomandazione di diverse agenzie ed enti del campo salute, e che corrispondono a una dose giornaliera di 0,8 grammi di proteine ​​per ogni chilogrammo di peso corporeo, ovvero circa 55 grammi per una persona di 70 chili.

«Bisognerebbe seguire l'esempio degli abitanti della città calabrese di Molochio, dove è stato registrato uno dei più alti tassi di centenari in tutto il mondo – conclude il professor Longo – Il loro segreto? Per gran parte della vita, la maggior parte degli abitanti ha mantenuto nella dieta livelli molto bassi di proteine animali, seguendo una dieta a base vegetale. Quando sono invecchiati, seguendo l'esempio dei figli, hanno adottato un regime alimentare ad alto contenuto proteico, la tipologia di dieta più comune oggi. E che sia di proposito o per caso, pare proprio che abbiano scoperto la ricetta ideale per una lunga vita».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Cell Metabolism

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
2.67 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti