Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Al via la Settimana nazionale per la prevenzione oncologica

Prevenire a tavola con la dieta mediterranea

di
Pubblicato il: 18-03-2014

È iniziata sabato 15 marzo la Settimana Nazionale della Prevenzione Oncologica promossa dalla LILT. Diagnosi precoce e prevenzione, partendo dall'alimentazione.

Prevenire a tavola con la dieta mediterranea © Thinstock

Sanihelp.it - Si terrà dal 15 al 23 marzo la dodicesima edizione della Settimana Nazionale della Prevenzione Oncologica a Milano promossa dalla LILT, la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.
 
Istituita con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, la Settimana punta a promuovere la cultura della prevenzione e della diagnosi precoce attraverso i corretti stili di vita. Filo conduttore della manifestazione è il tema della sana alimentazione, fondamentale per salvaguardare la propria salute. «Le ultime ricerche scientifiche evidenziano che se consumassimo con regolarità frutta e verdura fresca, cereali integrali, pesce e olio extravergine d'oliva, tutti alimenti alla base della dieta mediterranea, più di un terzo dei tumori non si svilupperebbe», sottolinea Franca Fossati Bellani, presidente della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) di Milano.
 
«Secondo le stime dell'Istituto Superiore di Sanità, dell'Istituto nazionale tumori di Milano e dell'Airtum  sono 364 mila i nuovi casi di cancro registrati nel 2012 in Italia, circa mille al giorno, il 56% negli uomini e il 44% nelle donne – continua la presidente - Sono state 54 mila le diagnosi di tumore del colon-retto, più di 50 mila quelle del seno, più di 42 mila alla prostata. Proprio queste tre neoplasie nei prossimi anni saranno le più diagnosticate. A Milano l'ultimo Rapporto sui tumori rivela che quelli del colon-retto sono i più frequenti nella popolazione generale (13,4% di tutti i casi), al terzo posto per incidenza dopo quelli della prostata e del polmone tra gli uomini, e al secondo posto dopo il cancro al seno tra le donne».

Fondamentale uno stile di vita sano che «vuol dire esercizio fisico e alimentazione equilibrata, rinuncia alla sigaretta e seguire le indicazioni validate per i controlli clinici di diagnosi precoce».

In occasione della Settimana saranno allestiti diversi stand dove sarà possibile avere consigli sui corretti stili di vita, richiedere la shopper della salute con olio extravergine di oliva, pasta e pomodori pelati, alimenti classici della dieta mediterranea, un modello nutrizionale preventivo nei confronti di alcune patologie non solo tumorali. 
 
Torna anche l'appuntamento con il Piatto della Salute, iniziativa promossa in collaborazione con l'Unione dei Ristoranti del Buon Ricordo, nuovo partner dell'evento, e il Consorzio Cuochi e Ristoratori di Lombardia. Per l'occasione è stata prodotta un'edizione limitata del Piatto del Buon Ricordo in abbinamento ai menu salutari appositamente studiati e proposti nei ristoranti che aderiscono alla Settimana. Chi sceglierà dal menu il Piatto salutare, variazioni gustose degli alimenti semplici e tipici della nostra tradizione, contribuirà a sostenere le attività dell’Associazione per la prevenzione e la diagnosi precoce dei tumori.
 
A turno poi nove piazze ospiteranno l'unità mobile per visite gratuite dermatologiche, al seno, al cavo orale e alla prostata; per le visite non è necessaria la prenotazione. Il personale fornirà anche consulenze alimentari. Per conoscere le tappe dell’unità mobile e i ristoranti aderenti all’iniziativa consultare il sito www.legatumori.mi.it.

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Lega Italiana per Lotta contro i Tumori - LILT

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
1.31 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti