Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Tiroide: levotiroxina disponibile anche in capsule molli

di
Pubblicato il: 25-03-2014
Tiroide: levotiroxina disponibile anche in capsule molli © Thinstock Sanihelp.it - Circa il 10% della popolazione italiana soffre di una patologia della tiroide e oltre il 3% è in terapia con levotiroxina. L’età media di inizio del trattamento si aggira intorno ai 40 anni e, conseguentemente, la terapia con levotiroxina determina il benessere delle persone per circa 30 anni e il benessere delle donne, dal momento che l’ipotiroidismo colpisce il genere femminile nell’80% dei casi, con picchi fino al 10-15% nel periodo post-menopausale.

Quella con la levotiroxina è sempre stata considerata una terapia semplice (una compressa la mattina a digiuno, almeno 30 minuti prima della colazione), fino a quando non si è chiesto agli interessati, attraverso un’indagine, quali fossero le difficoltà di una terapia che si protrae per tutta la vita. Dalle risposte è emerso come mai fra i malati in terapia sostitutiva ben il 40% circa risulti insufficientemente o eccessivamente trattato.

Una prima risposta a queste difficoltà è arrivata dalla nuova formulazione liquida della levotiroxina, che gli esperti considerano la formulazione più versatile, a cui oggi si aggiungono le capsule molli.

La complessità della terapia è nel profilo farmacologico peculiare dell’ormone sintetico, che pone i malati a rischio di sviluppare ipertiroidismo, nel caso di sovradosaggio, o di restare in ipotiroidismo, nel caso di sottodosaggio, anche per scostamenti dal trattamento ottimale inferiori al 25%.

Per una corretta compensazione ormonale è determinante che la quantità di farmaco assunto coincida con quella effettivamente assorbita e assimilata. Ma l’assorbimento della levotiroxina è correlato a tante variabili: un alterato pH gastrico, interferenze legate al cibo, il caffè e le fibre - che spesso costituiscono la prima colazione - assunzione di altri farmaci, la fretta delle prime ore della giornata e il non rispetto dell’attesa dei 30 minuti per fare colazione possono ostacolare i processi di assorbimento.

Nella nuova formulazione, la levotiroxina in forma acquosa è contenuta in una capsula di gelatina molle che protegge il contenuto dall’ossidazione, assicurando tempi rapidi di dissoluzione e di assorbimento. Inoltre la levotiroxina in capsule molli è disponibile in 12 diversi dosaggi. Le capsule sono apprezzate perché insapori e facili da deglutire.

Le malattie della tiroide, che colpiscono oltre 6 milioni di italiani, negli ultimi 10 anni hanno registrato un significativo aumento. Una corretta terapia, che ripristini uno stato di eutiroidismo, ovvero di normalizzazione dei livelli circolanti di ormoni tiroidei, è importante perché questi controllano il consumo di ossigeno e quindi la respirazione cellulare,  l’attività elettrica del cuore, l’attività del sistema nervoso centrale e periferico, la produzione, conservazione e utilizzazione di energia e molti altri processi. 


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Conferenza stampa salute della tiroide, Milano, 19 marzo 2014, con la partecipazione di Ibsa Farmaceutici

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
2.44 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti