Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Tumori

Ranocchia: il fumo è un vizio stupido

di
Pubblicato il: 25-03-2014

Il calciatore nerazzurro si è recato in un liceo milanese come testimonial anti-cancro nell'ambito dell'iniziativa di sensibilizzazione Non fare autogol.

Ranocchia: il fumo è un vizio stupido © Thinstock Sanihelp.it - Il 60% degli adolescenti lombardi fuma regolarmente. Un fattore di rischio, quello del fumo, tra i più importanti per numerosi tumori: a ogni boccata, durante la combustione, si sprigionano più di 4.000 sostanze chimiche, tra cui il catrame, cancerogeno.
 
Per questo, nell’ambito del progetto Non fare autogol, la campagna promossa da AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica) e Fondazione AIOM per spiegare agli adolescenti come tenersi alla larga da malattie e disturbi, non poteva mancare una tappa dedicata proprio alla lotta alla sigaretta: «L’importanza di un corretto stile di vita, fin da ragazzi, è ampiamente dimostrata nella prevenzione oncologica: il 40% dei decessi per tumore, infatti, è causato da fattori di rischio potenzialmente modificabili» ha sottolineato il professor Giordano Beretta, membro del direttivo Nazionale AIOM.Testimonial per l’occasione il difensore dell’Inter Andrea Ranocchia, che sabato 22 marzo si è recato nel liceo classico Tito Livio di Milano per portare la propria testimonianza su quello che dovrebbe essere lo stile di vita da campioni cui i giovanissimi dovrebbero ispirarsi per una vita in salute.

« È con grande piacere che ho accettato di partecipare a un progetto così importante, rivolto agli adolescenti, i nostri primi tifosi. La scuola è il luogo dove spesso cominciano le cattive abitudini, ma i ragazzi devono capire che uno stile di vita sbagliato alla loro età compromette la loro salute da adulti» ha dichiarato il calciatore. «Il fumo? Spesso chi comincia lo fa per emulare qualcuno: un errore da non commettere!. È un vizio stupido, non imitate chi fuma!».
 
Il progetto continuerà a tappe fino alla fine del campionato, contando di volta in volta su testimonial diversi tra i campioni e gli idoli giovanili, che possano rappresentare uno stimolo importante ad assumere stili di vita corretti o ad abbandonare qualche cattiva abitudine. E per quanti non possono incontrare dal vivo i campioni, il progetto è comunque raggiungibile via Facebook (www.facebook.com/NonfareAutogol), Twitter (twitter.com/NonFareAutogol) e sul sito Nonfareautogol.it. 


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
www.nonfareautogol.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
1.68 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti