Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Depilazione: è ora di una tregua nella guerra ai peli pubici

di
Pubblicato il: 03-04-2014
Depilazione: è ora di una tregua nella guerra ai peli pubici © Thinstock Sanihelp.it - La depilazione pubica è un trend in crescita da anni che ha portato – e continua a portare – uomini e donne di ogni età a utilizzare una grande varietà di metodi (rasatura, ceretta, taglio o laser) per rimuovere i peli pubici.

Diverse le motivazioni addotte per giustificare questa pratica: tra le donne, una grande percentuale sostiene che la depilazione pubica offra, oltre a un’estetica migliore, una sensazione di agio e una percezione di maggior igiene e pulizia delle parti intime.

Ma secondo la dottoressa Emily Gibson, direttrice dell’Health Centre della Western Washington University, «la rimozione dei peli pubici potrebbe causare l’irritazione e l’infiammazione dei follicoli, eventi causati dalle microscopiche ferite aperte che seguono la depilazione».

È opinione della dottoressa infatti, che la depilazione del pube non comporti – come si potrebbe pensare – una maggiore igiene, dal momento che si lasciano, a funghi e batteri, dei canali di libero accesso attraverso cui penetrare nel corpo.

«Depilarsi frequentemente per mantenere la pelle liscia, provoca una continua irritazione della zona trattata. Quando questa pratica si combina con l’ambiente caldo e umido dei genitali, diventa un terreno di coltura fertile per alcuni dei batteri patogeni più pericolosi».

Come racconta la stessa specialista, nel corso della sua esperienza non è stato raro trovare pazienti con foruncoli e ascessi da rasatura sui genitali, così come infezioni di scroto, labbra o pene depilati, contratte in seguito a rapporti sessuali con persone infette.

Anche il rischio di herpes aumenta considerevolmente, soprattutto «a causa delle microscopiche ferite che vengono esposte al virus presente nella bocca o sui genitali. Ne consegue come si incrementi la vulnerabilità anche ad altre malattie sessualmente trasmissibili».

Insomma, secondo la dottoressa Gibson, l'ideale glabro ricercato da tante persone è in realtà sia irraggiungibile (anche l’epilazione laser si limiterebbe a diminuire la crescita e lo spessore dei peli del 50% o giù di lì) sia non del tutto sano. I peli pubici e in generale quelli presenti sul corpo infatti, ricoprono una serie di importanti funzioni:

- proteggono l’organismo catturando le particelle estranee come polvere e batteri patogeni;  

- controllano la temperatura impedendo al corpo di disperdere calore;

- riducono l'attrito aiutando a prevenire irritazioni della pelle, abrasioni e lesioni.

«È tempo di dare una tregua alla guerra contro i peli pubici – conclude la dottoressa Gibson – permettendo loro di rimanere nel posto a cui appartengono».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Western Washington University

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
2.18 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti