Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Speciale Capelli

Capelli rovinati? Non tagliarli!

di
Pubblicato il: 08-04-2014

Ecco 7 trucchi per restituire forza e vitalità a una chioma rovinata e precocemente invecchiata. Senza ricorrere a tagli drastici.

Capelli rovinati? Non tagliarli! © Thinstock Sanihelp.it - Anche i capelli invecchiano. Si indeboliscono, si sfibrano, perdono vigore e lucentezza. Il colore sbiadisce, le ciocche cadono copiose. Una ricerca dice che una donna su due teme che stress e stanchezza possano contribuire a danneggiare i suoi capelli.

I primi segni della perdita di vitalità iniziano a vedersi sulle punte, successivamente si passa alle lunghezze, che diventano ruvide al tatto e fragili, spezzandosi con maggiore facilità al contatto con la spazzola.

La tentazione di ricorrere alle forbici è forte. Ma gli esperti dicono che non è necessario. Chi vuole mantenere una chioma lunga e fluente, deve solo seguire 7 regole.

Semplici trucchetti quotidiani che mirano a ra­fforzare, proteggere e nutrire il capello. Li svelano Enrico Mariotti, hairstylist internazionale, e la dottoressa Frauke Neuser, principal scientist per Pantene Pro-V.

1. Prenditi cura del cuoio capelluto. Nasce tutto da lì: cominciamo col migliorarne la salute stimolando l’afflusso di sangue al cuoio capelluto e ai follicoli piliferi, utilizzando una spazzola in setole naturali, per non danneggiare i capelli, o facendo un massaggio con i polpastrelli inumiditi in un olio nutritivo specifico per capelli oppure in olio essenziale di timo, rosmarino o limone.  

2. Lavali nel modo giusto. I capelli bagnati sono vulnerabili e indifesi. Massaggiate lo shampoo con delicatezza, dal cuoio capelluto alle lunghezze, senza aggrovigliarli o strapazzarli. Usate sempre un balsamo che sigilli le cuticole e blocchi l’umidità, rendendo la chioma forte, sana e lucente. Non sfregate i capelli con l’asciugamano, ma strizzateli delicatamente per eliminare l’acqua in eccesso. 3. Idrata da dentro e da fuori. Appena diventano secchi e fragili, i capelli creano un alone di crespo intorno alla testa. Prendi l’abitudine di usare trattamenti condizionanti settimanali (come le maschere) ed evitate lo styling a caldo frequente, soprattutto ad alte temperature. Per evitare la formazione di nodi dopo la doccia, pettinateli con il balsamo in posa. Infine, bevete tanta acqua ed evitate il contatto con acqua salata e cloro, che seccano cute e capelli.

4. Fai il pieno di vitamine. L’assunzione quotidiana di vitamine del gruppo B rinforza le ciocche deboli, mentre gli Omega 3, le vitamina E, B5, B7 e C, assunti 2 volte al giorno per 4 mesi favoriscono la crescita dei capelli, rendendoli più morbidi, spessi e lucenti.

5. Dai una spuntatina. No ai tagli drastici, che mortificano chi desidera capigliature lunghe e sciolte. Una spuntata regolare, idealmente ogni 8 settimane, elimina le doppie punte, che fanno apparire i capelli in cattivo stato. Basta mezzo centimetro.

6. Limita l’uso della piastra. Massimo due volte alla settimana. I danni provocati dal calore sono cruciali per le ciocche secche e rovinate che diventano sottili, opache e senza vita. Evitate di surriscaldare i capelli prendendoli alle radici e arrivando a metà lunghezza in un unico rapido movimento, tralasciate le punte che si seccano e si assottigliano prima. Quando possibile, lisciate solo gli strati superiori in modo che le sezioni sottostanti siano nascoste.

7. Crea ciocche dall’effetto lungo. Basta con le extension. Con qualche accorgimento si può ottenere un effetto allungato da fare invidia a Rapunzel: per esempio, fate scalare al parrucchiere i capelli senza toccare le lunghezze, asciugate i capelli ricci stirandoli e legate le code di cavallo più in basso. 


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Guida ai capelli giovani Pantene Pro-V

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
2.25 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti