Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Alcol e guida un rapporto a scatti

di
Pubblicato il: 03-01-2005
Sanihelp.it - I guidatori sotto l’effetto di alcol non sono in grado di valutare le distanze, questo è quanto affermano i ricercatori in un articolo apparso sul Journal Psicological Science.
Il lavoro svolto dal dottor Mark Nawrot della State university del North Dakota si è focalizzato su un particolare tipo di percezione chiamata parallasse di movimento. Questa ci da le informazioni tra le profondità relative degli oggetti rispetto al puinto in cui ci stiamo muovendo.

Per esempio in normali condizioni un guidatore sa giudicare quanto è lontano un albero o un altro veicolo dalla propria macchina.

L’alcol mette in crisi il funzionamento meccanico che i nostri occhi utilizzano quando devono valutare la profondità. Per vedere gli oggetti con chiarezza, infatti, muoviamo gli occhi in modo tale che il cono visivo sia perfettamente orientato su ciò che ci interessa. Per fare questi movimenti utililizziamo due sistemi: il sistema di movimento veloce e lento. l’alcol influenza proprio questi due sistemi.
In pratica i movimenti degli occhi diventano troppo lenti e allora il corpo cerca di utilizzare solo il sistema veloce di posizionamento che da solo porta alla classica visione a scatti.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti