Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Il gene della timidezza non fa reagire ai sorrisi

di
Pubblicato il: 04-01-2005
Sanihelp.it - I bambini timidi sembrano non percepire le manifestazioni di gioia o di ostilità da parte di altri. Secondo uno studio condotto da ricercatori dell’università Vita e Salute San Raffaele e dell'Istituto Eugenio Medea-La Nostra Famiglia di Bosisio Parini, questa particolarità può essere rintracciata per via genetica.

Una cinquantina di bambini è stata analizzata sia a livello sociale che genetico: è stata valutata la loro reazione a certe espressioni e a certi comportamenti, sono stati analizzati frammenti di dna e i segnali cerebrali che prodotti durante queste esperienze.

Dopo un analisi incrociata di questi dati, i ricercatori hanno scoperto che una percentuale significativa dei soggetti più timidi ha in comune un certo tipo di encefalogramma e una variante del gene 5-HTTLPR.

La timidezza colpisce circa il 10% della popolazione, riconoscerla in giovane età potrebbe essere di aiuto per evitare situazioni di isolamento sociale.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti