Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

In aumento le resistenze ai trattamenti tradizionali

Pidocchi: la nuova cura a base di aria calda

di
Pubblicato il: 13-05-2014

Secondo uno studio, in più di 9 casi su 10 i pidocchi resistono ai trattamenti. In Italia presto un nuovo dispositivo in grado di combatterli senza sostanze chimiche.

Pidocchi: la nuova cura a base di aria calda © Thinstock Sanihelp.it - Non bastavano i pidocchi, ora i genitori devono fare i conti anche con i superpidocchi. Una nuova ricerca pubblicata sul Journal of Medical Entomologia dimostra come i pidocchi stiano diventando sempre più difficili da rimuovere.

Colpa di un nuovo ceppo resistente ai trattamenti tradizionali. Questi superpidocchi, secondo la ricerca, si diffonderebbero inoltre molto più rapidamente di quanto gli esperti credevano inizialmente.

Negli ultimi 30 anni il numero di persone colpite da pediculosi del capo è aumentato. Solo nel nostro Paese si stima che ogni anno vengono riportati fra i 3mila e i 5mila casi. Sono interessati soprattutto i bambini fra i 3 e gli 11 anni con continue epidemie nelle comunità scolastiche, dove si stima che almeno il 25% dei bambini, indipendentemente dallo stato sociale, venga colpito. 

Molti dei trattamenti adottati fino a oggi, quali gli insetticidi, le schiume soffocanti e la fitoterapia, comportano qualche rischio di effetti collaterali nell’immediato (rash e allergie cutanee), ma soprattutto il loro uso inappropriato per dosi e tempi comporta un elevato rischio di aumento delle resistenze.

La rimozione meccanica risulta quindi a oggi la terapia migliore. Anche questa tuttavia comporta delle difficoltà, poiché va ripetuta ogni 3-4 giorni per 2 settimane.

Oggi sbarca anche in Italia un nuovo dispositivo in grado di uccidere i pidocchi ed eliminare le uova senza l'utilizzo di pesticidi.

Lo studio, condotto da John Clark, professore di tossicologia ambientale e chimica presso l'Università del Massachusetts Amherst, ha esaminato i geni dei pidocchi di 32 siti negli Stati Uniti e in Canada. I ricercatori hanno così potuto notare che il 99,6% di quelli testati tra il 2007 e il 2009 era geneticamente resistente ai trattamenti a base di piretrine e permetrina, principi che compongono i prodotti contro i pidocchi attualmente sugli scaffali dei negozi.

Questo studio comproverebbe l’utilità dei nuovi dispositivi in grado di uccidere i pidocchi dei capelli a ogni stadio, utilizzando unicamente aria riscaldata e controllata.

Una procedura sicura, altamente efficace e veloce che attraverso una combinazione specifica di temperatura, flusso d'aria, tempo e tecnica sarebbe in grado di uccidere definitivamente i pidocchi e le loro uova.

In particolare un nuovo studio condotto su 56 bambini e adulti infestati dai pidocchi – pubblicato nel 2011 – ha dimostrato come il 94,8% dei pidocchi e delle loro uova sia stato completamente debellato grazie al nuovo macchinario, chiamato Airallé. Basta un singolo trattamento di 30 minuti, dopo il quale il bambino è in grado di tornare subito sui banchi.

Il dispositivo, già commercializzato dal 2006 negli Stati Uniti e approvato dalla FDA americana, ha il riconoscimento del marchio CE ed è stato da poco registrato presso il Ministero della Salute in Italia. Nel nostro Paese verrà adottato dalla Panda Srl che aprirà il Centro Teste Felici a Roma, nel comune di Ostia.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Larada Sciences

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.4 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti