Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Eiaculazione precoce se il rapporto dura meno di 3 minuti

di
Pubblicato il: 23-05-2014
Sanihelp.it - Spesso i maschietti si divertono, con i membri del loro branco, a millantare doti sessuali che, se la loro ragazza potesse parlare, verrebbero smentite in pochi secondi, ricoprendo l'uomo di ridicolo. L'eiaculazione precoce è infatti una disfunzione piuttosto diffusa: secondo i dati più recenti, colpirebbe tra il 25% e il 40% della popolazione maschile, con conseguenti dinamiche psicologiche più o meno gravi, come la perdita di autostima e, eventualmente, depressione.

Pochi comunque sono disposti ad ammettere di soffrirne: un po' per il fatto che sarebbe un po' come riconoscere di avere un problema di virilità nella sfera sessuale, cosa mai facile; un po' per la mancanza di dati a riguardo. Non c'è solitamente un'identità di vedute, una statistica oggettiva che possa fornire un metodo di raffronto per un'autodiagnosi: dunque, invece di ricorre a possibili rimedi come la psicosessuologia, spesso si preferisce cullarsi nella fittizia sicurezza di non avere alcun problema.

Uno studio del Centro australiano di salute sessuale ha voluto studiare la questione, e dopo la sperimentazione ha fornito dati più certi per classificare questo disturbo. Secondo la ricerca pubblicata sulla rivista specializzata Journal of Sexual Medicine, occorre che si verifichino tre condizioni per poter parlare di eiaculazione precoce: che l'uomo in questione non riesca a controllare e ritardare l'orgasmo; che tale problema di performance si ripercuota a livello psicologico sull'individuo, determinando un'incrinatura nel rapporto con il partner; e che la prestazione duri meno di tre minuti.

Buone notizie dunque per i maschietti e per la loro autostima: secondo la categorizzazione australiana soffre di eiaculazione precoce solo il 3% degli uomini, con un aumento fino al 6% per chi ne presenterà i sintomi in un secondo momento, con l'andare dell'età. Se tutti questi parametri non si verificano contemporaneamente, si può parlare di eiaculazione precoce variabile o soggettiva, a seconda che capiti solo ogni tanto o che si abbia solo la percezione di aver fornito una performance non all'altezza della situazione.  
FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Centro australiano di salute sessuale, Journal of Sexual Medicine

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
4.14 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti