Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Scoperto importante indizio sulle origini dell'AIDS

di
Pubblicato il: 11-01-2005
Sanihelp.it - Un gruppo di scienziati del National Institute for Medical Research di Londra ha scoperto una cruciale differenza tra un gene delle scimmie, che previene l’infezione da HIV, e la sua controparte umana, che invece non può farlo.

Questo dimostra che basterebbe un singolo cambiamento genetico per bloccare lo sviluppo del virus. In teoria, ha spiegato il dottor Jonathan Stoye, responsabile dello studio, sarebbe possibile prelevare le cellule di un malato di AIDS, renderle resistenti al virus con una modificazione genetica e reintrodurle nell’organismo.

Cambiando un solo blocco di aminoacidi in una proteina è possibile infatti trasformare una cellula da suscettibile a immune al virus HIV. Purtroppo, però, per arrivare a una terapia concreta ci vorranno anni: con i costi e le tecnologie di oggi, prelevare globuli bianchi, clonarli, alterarli geneticamente e reintrodurli nell’organismo risulta proibitivo. L’alternativa è cercare di scoprire le sostanze in grado di attivare il gene umano contro l’HIV.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
BBC News Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti