Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Uno studio conferma: più calorie a pranzo, meno a cena

di
Pubblicato il: 17-06-2014
Uno studio conferma: più calorie a pranzo, meno a cena © Thinstock Sanihelp.it - Lo stile di vita moderno impone di mettere la sveglia il più tardi possibile, quasi al limite delle capacità umane, per sfruttare al meglio ogni minuto di riposo; una colazione veloce e sfuggente; pranzo con un panino consumato di fronte al computer; e una cena in cui si sfogano gli istinti più animaleschi per sopperire al fabbisogno di calorie mancanti durante il corso della giornata. Ovviamente si tratta di una generalizzazione grossolana, di un'iperbole senza pretesa di precisione: ma non sono in pochi a vivere questo incubo quotidiano, questo stile di vita insalubre che porta in dote il dono poco apprezzato della stanchezza cronica.

Inoltre, il pensiero comune impone la credenza che un'alimentazione fatta di brevi bocconi e scarsa quantità di cibo non faccia aumentare di peso, senza prendere in considerazione una variabile a dir poco fondamentale: la qualità dello stesso. Per di più, l'abitudine di ingolfarsi la sera a causa di un pranzo insoddisfacente, in questo senso, non aiuta. L'Università della California ha confermato infatti che quello di mezzodì dovrebbe essere il pasto principale per evitare problemi di obesità. In uno studio condotto su 239 adulti, pubblicato sulla rivista specializzata Journal of Human Nutrition and Dietetics, i ricercatori americani hanno calcolato che chi di essi introduceva più del 33% delle calorie giornaliere dopo le 17 aveva un rischio addirittura doppio di essere sovrappeso rispetto a coloro che concentravano l'assunzione di cibo nella prima parte della giornata, ripristinando così il ruolo fondamentale del pranzo e della colazione.

Ovviamente, chiunque debba riprendere il lavoro al pomeriggio dovrà privilegiare alimenti maggiormente digeribili, per non avere poi i classici problemi di sonno che affliggono gli amanti della siesta. Ma ciò che più risulta importante è l'equilibrio della dieta: una cosa che oramai suonerà come una banalità, ma su cui occorre battere il chiodo. Una dieta densa di carboidrati, senza un apporto adeguato di proteine, può risultare altrettanto dannosa. D'altronde, una bella pioggia di grana sopra un piatto di pasta al pomodoro non solo può risultare utile a livello alimentare e dietetico, ma anche a livello di gusto.  


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
UniversitÓ della California, Journal of Human Nutrition and Dietetics

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
4.17 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti