Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Mal di denti: stop al dolore con la nuova terapia EAER

di
Pubblicato il: 19-06-2014
Mal di denti: stop al dolore con la nuova terapia EAER © Thinstock Sanihelp.it - Nella società moderna le cose si modificano velocemente: tecnologie, stati mentali, persino le relazioni sono sempre più volatili e sempre meno radicate. Ma per quanto questo turbinio di oggettistica e sentimenti usa e getta ci possa confondere e stordire, ci sono cose che non cambieranno mai: e non è necessariamente una buona notizia. Tra le varie realtà immutabili c'è la paura del dentista. Ogni volta che compare una carie nella cavità orale la tragedia che sfiora la mente di un uomo non riguarda solo il dolore, spesso lancinante, che può provocare un dente da curare; e nemmeno il conto, spesso salatissimo, che vedrà presentato al termine della terapia. La vera tragedia è stendersi sul lettino del dentista, e lasciar che la propria bocca venga violata dai suoi strumenti, dal suo trapano. Spesso l'attesa del dolore è molto peggiore del dolore stesso, anche perché solitamente in casi estremi c'è l'anestesia a bloccare ogni male.

Presto però anche questo sentimento di avversione nei confronti dell'odontoiatra potrebbe modificarsi e terminare. È stata infatti messa a punto un nuovo tipo di terapia per la cura della carie dentale dai ricercatori della King's College London, denominata Electrically Accelerated and Enhanced Remineralization, o EAER se vi sembra più adeguato utilizzare l'acronimo. La tecnica si basa su di una scossa elettrica a bassa intensità, che stimola il dente all'autoriparazione. La carie, infatti, si sviluppa laddove i minerali che compongono lo smalto iniziano ad erodersi e scomparire: in questo modo, si stimola il corpo a riprodurre questi minerali tramite il fluoro o la saliva e a bloccare in questo modo lo sgretolamento del dente.

Basta trapano; mai più iniezioni; stop anche al dolore. La nuova terapia, pronta teoricamente tra tre anni, forse riuscirà a modificare anche l'atavica avversione nei confronti dell'odontoiatra, sebbene una scossa elettrica non possa comunque risultare simpatica e divertente agli occhi del povero profano col mal di denti. Nel Regno Unito questa tecnica è già stata sperimentata con successo, e i dottori sudditi di Sua Maestà potranno presto offrire questa terapia innovativa ai loro pazienti. Vedremo se i dentisti italiani si adegueranno alle nuove frontiere, o se continueranno a preferire il trapano. Ma soprattutto la curiosità principale sarà capire quanto potrà costare questa nuova tecnica, sebbene chiunque probabilmente sarebbe disposto a pagare una cifra un po' più alta per evitare qualsiasi dolore.  
FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
King's College London

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.75 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti