Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Incidenti vacanzieri in aumento nei piccolini

Bambini: i consigli per viaggi sicuri e sereni

di
Pubblicato il: 08-07-2014

Un sondaggio rivela gli imprevisti di viaggio che coinvolgono i bimbi. I consigli dei pediatri e della tata Francesca.

Sanihelp.it - Uno studio condotto da Allianz Global Assistance rivela come gli imprevisti in viaggio riguardanti i più piccoli siano notevolmente aumentati negli ultimi anni: tra 2011 e il 2012 la compagnia ha registrato un aumento dei sinistri pari al 64% nei bambini da 0 a 14 anni, un trend confermato anche nel 2013.

Su oltre 1.100 casi dal 2011 a oggi, oltre il 60% riguarda bambini di età compresa tra 0 e 5 anni e le cause sono solitamente problemi di salute di varia tipologia (87%), piuttosto che infortuni o eventi accidentali (13%).

A interrompere la serenità vacanziera possono essere le infezioni batteriche e virali (32% dei casi e prima causa nella fascia 0-5 anni) o patologie legate all’apparato digerente (18%).
 
I consigli pratici per consentire ai più piccoli un'estate in salute, prima, durante e dopo la partenza, sono raccolti in un vademecum a cura degli esperti dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, scaricabile dal sito internet della struttura.

L'opuscolo contiene tante indicazioni utili, dal mal d'auto alle vaccinazioni, dalla sana alimentazione ai farmaci da portare in viaggio.

Particolarmente delicata la fase del viaggio. La cinetosi, o mal di movimento, è un disturbo che può essere provocato da ogni mezzo di trasporto: navi, auto, treni, aerei. Tra i bambini, sono quelli di età compresa tra i 3 e 12 anni a essere maggiormente a rischio.

Per ridurre tale rischio possono essere seguiti alcuni accorgimenti: farli distrarre e tenerli in posizione dritta. Utile a questo scopo il seggiolino. 

E poi: farli dormire, avere una guida tranquilla, evitare i cattivi odori (come fumo o deodoranti per auto), le bibite gassate, il latte e i pasti abbondanti anche se è sempre meglio non tenere lo stomaco completamente vuoto.

I cerotti da applicare dietro l'orecchio a base di scopolamina sono in genere poco efficaci; anche i bambini dai 4 anni in su possono masticare gomme o prendere pasticche a base di dimenidrinato, antistaminico indicato per il mal di movimento.

E per tenere a bada i piccolini in caso di imprevisti di viaggio e lunghe code in autostrada, ecco le pillole di Francesca Valla, la famosa tata della tv. 

Vivete il momento del viaggio come uno spazio di relazione e interazione con i vostri bambini. Quando accusano stanchezza, fermatevi negli autogrill o nelle aree di sosta attrezzate per farli sgranchire un po’. Non teneteli troppo coperti: il caldo li agita di più. 

Coinvolgeteli. Fateli cantare e raccontate loro una storia: il viaggio passerà più velocemente e in allegria. Anche un po' di sottofondo musicale può giovare. Stimolateli. Fategli osservare il paesaggio che cambia, incoraggiate la curiosità che ciascun bambino ha. 

Giocate! Ricordatevi di quando eravate bambini: Indovina che animale sono? Contiamo insieme i campanili. Vediamo chi ride prima?

Raccontatevi quello che andrete a fare appena arrivati a destinazione, parlate degli amichetti del cuore, di quello che provano, cosa vorrebbero fare, a cosa amano giocare (con i più grandicelli preparate la mappa del tesoro). 

Se il bambino piange, consolatelo con la voce e accarezzatelo. Appena possibile fermatevi in un’area di servizio e quando si sarà rilassato, ripartite. Se possibile, consiglio sempre che un adulto stia seduto nei sedili posteriori per maggior sicurezza. 

Se i bambini sono piccoli, è preferibile mettersi in viaggio nel momento della nanna e non quando i bambini hanno appetito. 

Date sempre il buon esempio: cinture ben allacciate e soprattutto la parola magica del viaggio è pazienza! Il clima che creeremo condizionerà il viaggio: portiamo con noi tutte le emozioni positive che ci possono far star bene.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Fonti varie: Ospedale pediatrico Bambin Gesù, Allianz Global Assistance, Chicco Sicurezza in viaggio Piattaforma Oasys

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti