Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Uno studio dell'Istituto Regina Elena di Roma

Mesotelioma, speranze da un estratto del carciofo?

di
Pubblicato il: 08-07-2014

Parte la sperimentazione sull'estratto di carciofo contro il mesotelioma, un tumore causato dall'amianto. Uno studio con un importante contributo italiano.

Mesotelioma, speranze da un estratto del carciofo? © Thinstock Sanihelp.it - Il mesotelioma è un tumore direttamente collegato all’esposizione da amianto, materiale bandito dall’Italia da vent’anni ma ancora diffusissimo: nell’ambiente ne restano circa cinque quintali per cittadino, 32 milioni di tonnellate. Non esistono ancora terapie davvero efficaci contro il mesotelioma, è dunque importante il ruolo della ricerca. Le proprietà del carciofo saranno analizzate per un anno su persone con forti fattori di rischio, come le placche polmonari da asbesto. Lo studio clinico sarà seguito dall’Istituto Regina Elena di Roma e dalla canadese McMaster University. A mettere a punto il composto un’azienda italiana. 
 
«Ogni anno questa forma di cancro colpisce oltre duemila persone in Italia, ma la sua incidenza è in continua crescita: è atteso un picco entro il 2020», commenta il dottor Giovanni Blandino, Responsabile del Laboratorio di Oncogenomica Traslazionale del Regina Elena.
 
Aggiunge la dottoressa Sabrina Strano, ricercatrice dell’Area di Medicina Molecolare: «Nel nostro studio sperimentiamo, primi al mondo, la chemioprevenzione con una sostanza naturale e dal costo contenuto. Se le nostre intuizioni venissero confermate, apriremmo la strada a una rivoluzione».«La chemioprevenzione è un’idea nata negli USA e in Italia ha trovato terreno fertile – ribadisce la professoressa Paola Muti, della McMaster University di Hamilton in Canada –. Si può attuare tutti i giorni anche tramite l’alimentazione. Ma non solo, un impiego differente di alcuni farmaci può rivelarsi fondamentale. Nel 2011 una collaborazione tra Regina Elena e Istituto dei Tumori di Milano ha dato il via allo studio TEVERE, il più importante lavoro al mondo per valutare come giocare d’anticipo sul cancro al seno. Stiamo analizzando gli effetti preventivi della metformina, una molecola comunemente utilizzata per il diabete, su sedicimila donne sane. Questi due trial sono l’ulteriore conferma del valore dei link internazionali, portatori di innovazione». 


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Comunicato stampa Intermedia

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti