Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Speciale estate

Cellulite? Contrastala... di corsa

di
Pubblicato il: 08-07-2014

Per prevenire l'inestetismo più diffuso e temuto dalle donne di tutte le età gli esperti consigliano di scegliere un'attività di tipo aerobico. Scopriamo insieme perché.

Cellulite? Contrastala... di corsa © Thinstock Sanihelp.it - In Italia secondo i dati Istat sarebbero ben 14 mila le donne affette da cellulite, un problema che non costituisce semplicemente un difetto a livello estetico, ma che è invece una vera e propria patologia a carico del sistema circolatorio e linfatico.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità l’ha definita una malattia sociale, e a darne conferma è il fatto che essa non interessa solo le signore di una certa età, ma spesso ne sono vittime anche le giovanissime, persino quelle che non hanno problemi di sovrappeso.

Sono tante le cure che medici, chirurghi e centri estetici offrono per contrastarla e/o prevenirla: creme, massaggi, piccoli interventi ecc. Spesso i costi dei trattamenti sono molto elevati e dunque non accessibili a tutti. Esistono però anche rimedi a costo zero, come ad esempio la pratica costante di attività fisica e l’adozione di un’alimentazione varia e bilanciata, un binomio che può portare ad ottenere ottimi risultati salvando il portafoglio.

Non tutti gli sport sono uguali quando si parla di cellulite e allora, per capire quale scegliere al fine di eliminare questo inestetismo, abbiamo chiesto aiuto al professor Enrico Arcelli, dietologo e medico dello sport, che nel suo libro Voglio Correre (Sperling&Kupfer) dedica un intero capitolo alle donne ed ai loro problemi.

«La cellulite è un disturbo del tessuto connettivo, quello situato sotto la cute, che contiene molti adipociti ma anche vasi sanguigni e linfatici» spiegaArcelli «In sostanza nella cellulite si ha una ritenzione di liquidi che determina una difficoltà circolatoria locale, la quale a sua volta provoca un aumento del tessuto fibroso e una diminuzione di quello elastico. La circolazione peggiora, causando una ulteriore produzione di tipo fibroso».

Continua l'esperto: «Per questa ragione, soprattutto gli sport aerobici (cammino, bicicletta, corsa, sci di fondo) sono i nemici più potenti della cellulite, dal momento che migliorano la circolazione, compresa quella dei vasi sanguigni più sottili, la cosiddetta microcircolazione. Il rifornimento di ossigeno in tutte le zone del corpo è quindi più efficace, così come l’eliminazione dei ristagni di liquidi».

Conclude il medico: «Contrariamente a quello che spesso si legge o si sente dire, invece, la cellulite non si combatte con la ginnastica che mette in movimento parti del corpo specifiche come fianchi, cosce, natiche e addome, nelle quali è più facilmente localizzata. Questo tipo di esercizio può però sicuramente favorire un miglioramento dal punto di vista estetico grazie all’aumento del tono e della massa muscolare. Altrettanto valida in questo senso è la ginnastica di tonificazione generale che stimola la sintesi di nuove proteine, fra cui quelle che danno elasticità alla cute».

Per potenziare gli effetti dell’attività aerobica bisognerebbe poi consumare verdura e frutta ogni giorno, prediligere proteine magre e cereali integrali, evitare grassi fritti o cotti a lungo, alcolici e riposarsi adeguatamente. Bye bye cellulite!
      
 
 


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
"Voglio Correre" del professor Enrico Arcelli (Sperling&Kupfer)

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
4 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti