Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Preliminari

Le carezze che accendono l'eros

di
Pubblicato il: 15-07-2014

7 donne su 10 si lamentano di partner troppo veloci nel concludere la fase preliminare dell'amplesso. Ma il sessuologo conferma: i preliminari fanno ritrovare desiderio e piacere.

Le carezze che accendono l'eros © Thinstock Sanihelp.it - Carezze ben indirizzate, baci maliziosi, esplorazioni curiose del corpo dell’altro, in una parola: preliminari. Sempre più Italiani vi dedicano poco tempo (fanno meglio di noi Inghilterra, Germania, Irlanda e Spagna) eppure «il contatto, quando si fa carezza sensuale, aumenta il desiderio sessuale, la percezione del piacere, infine la potenza e la prestazione sessuale stessa» sottolinea Francesco Attorre, medico psicoterapeuta e sessuologo. I preliminari, quindi, sono una parte tutt’altro che marginale dell’amplesso.

Come renderli un’esperienza indimenticabile? Si comincia dall’atmosfera, il setting: «luce soffusa di una lampada dai colori caldi e tenui, essenza di profumata di vaniglia, zenzero o sandalo, una temperatura tra i 18 e i 23 gradi, una musica di sottofondo rilassante e che richiami i suoni della natura, uno spazio sui cui adagiarsi comodo, morbido, ampio e sinuoso» consiglia Attorre. «Per chi vuol essere perfetto, suggerisco di posizionare due o più specchi, così da visualizzare in più dimensioni l’esperienza di contatto e accendere attraverso gli occhi le fantasie».Parlare sottovoce è fondamentale e poi ovviamente occorre muovere le dita e accarezzare l’altro. Già, ma come? «Con i polpastrelli di tutte e 5 le dita, disegnando i contorni del corpo con un movimento a scorrere che dalla periferia si porta verso il centro del petto» spiega il sessuologo.  Lo stesso vale per le carezze più profonde, cioè i massaggi. «Così si distendono i vasi sanguigni e linfatici, stimolando la circolazione, aumentando l’ossigenazione» spiega l’esperto.

Non staccare la mano così come mantenere sempre lo stesso ritmo sono altre due preziosi accorgimenti per carezze capaci di generare benessere. Importantissimo accompagnarle a baci, sulle labbra e con la lingua, per liberare endorfine e mantenere alto il piacere.  E infine «stimolare dolcemente prima con le mani, poi con le labbra, gli organi genitali, portandoli a riscaldarsi fino a diventare turgidi: man mano la zona di contatto diviene calda e appena umida è il segnale che preannuncia la preparazione all’orgasmo».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Francesco Attorre, sessuologo

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
4.17 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:
Promozioni:

Commenti