Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > Articolo

Dormiamoci su... ma solo se l'alimentazione è corretta!

di
Pubblicato il: 26-08-2014

Si fa presto a dire “Dormici su”, per molti una bella notte di sonno è una vera utopia, spesso a causa di un'errata alimentazione

Dormiamoci su... ma solo se l'alimentazione è corretta! © Thinstock Sanihelp.it - Dati statistici alla mano circa 13 milioni di italiani soffrono di insonnia ovvero fanno difficoltà ad addormentarsi di sera e si svegliano spesso di notte: ad accusare il problema sono soprattutto le donne e le persone anziane.

Molto spesso questo problema che crea non pochi problemi di concentrazione, prontezza mentale, fisica e di riflessi durante il giorno può essere causata da una cattiva alimentazione. Secondo molti studi scientifici la sempre maggiore diffusione dei problemi del sonno è riconducibile anche alla dilagante epidemia di sovrappeso e obesità: il grasso eccessivo va ad ostruire le vie aeree determinando problemi di respirazione e rendendo così difficoltoso il sonno ristoratore. Secondo uno studio condotto dall’Osservatorio Nutrizionale Grana Padano, inoltre, gli italiani difficilmente dopo cena rinunciano ad una buona tazzina di caffè o a un pezzetto (più o meno grande) di cioccolato, ma caffè e cioccolato contengono caffeina che è un eccitante che favorisce l’allerta e la concentrazione e che quindi può rendere difficoltoso prendere sonno e dormire parecchie ore consecutive.

I ritmi della vita moderna, inoltre, portano ad avere più tempo per mangiare proprio a cena, quando invece l’apporto calorico non dovrebbe essere troppo abbondante e invece si finisce per mangiare più a cena che a pranzo, ma una digestione lenta e laboriosa ostacola il riposo notturno.
A cena quindi bisogna prediligere piatti leggeri e ricchi di triptofano, un aminoacido precursore della melatonina, l’ormone che regola il ciclo sonno-veglia, molto abbondante nel pollo, nel tacchino, nelle uova e nei latticini.
Ecco perché può essere d’aiuto per conciliare il sonno bere una tazza di latte, come pure può aiutare l’abitudine di concedersi tisane serali al finocchio o alla camomilla, ricche di sostanze calmanti e digestive.
Altra buona abitudine è portare in tavola cibi ricchi di magnesio, un minerale che favorisce il rilassamento della muscolatura e la digestione, per questo via libera a frutta, verdura, carne bianca e frutta secca, con moderazione quest'ultima, per non sovraccaricare la bilancia!
FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Osservatorio Nutrizionale Grana Padano

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti