Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Scoperta sostanza che converte colesterolo buono in cattivo

di
Pubblicato il: 02-09-2014
Scoperta sostanza che converte colesterolo buono in cattivo © Thinstock Sanihelp.it - Il metilgliossale, una sostanza derivata dallo zucchero, converte il colesterolo buono (HDL) in colesterolo cattivo (LDL), provocando così un aumento del rischio di insorgenza di malattie cardiache.

Questo il risultato dello studio condotto da un gruppo di ricercatori dell'Università di Warwick, che ha scoperto come il metilgliossale (MG) trasformi il colesterolo HDL (considerato 'buono' perché contribuisce a rimuovere gli eccessi di colesterolo ‘cattivo’ dal sangue) in colesterolo LDL, reputato ‘cattivo’ perché causa la formazione di placche (ovvero depositi densi) all’interno delle arterie, che possono ostruire il flusso sanguigno e persino formare coaguli responsabili di attacchi di cuore o ictus.

I ricercatori hanno osservato che nelle persone che soffrono di malattie cardiache e obesità, e negli anziani diabetici o con problemi renali, è comune la presenza nel sangue di un alto livello di MG, una sostanza formata da glucosio che induce il colesterolo buono a perdere le sue proprietà benefiche riducendolo a colesterolo cattivo.

«I danni che comporta l’azione del metilgliossale – spiega la dottoressa Rabbani, ricercatrice presso la Warwick Medical School nonché coordinatrice dello studio – potrebbero rivelare una nuova e importante causa della mancanza o della disfunzione di colesterolo buono nel sangue, ed essere addirittura considerati come i responsabili di un aumento fino al 10% del rischio di malattie cardiache».

Lo studio, pubblicato sulla rivista Nutrition and Diabetes, lancia quindi una nuova sfida, spingendo gli scienziati verso la creazione di un farmaco in grado di implementare i livelli di colesterolo buono, o di abbattere la presenza di MG.

«Un'altra strategia – conclude la dottoressa Rabbani – potrebbe riguardare lo sviluppo di integratori alimentari che aumentino la presenza nel sangue di Glyoxalase 1 (Glo 1), una proteina in grado di convertire MG in sostanze innocue per la salute».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Nutrition and Diabetes

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti