Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Nei diabetici, i pistacchi aiutano a proteggere il cuore

di
Pubblicato il: 17-09-2014
Nei diabetici, i pistacchi aiutano a proteggere il cuore © Thinstock Sanihelp.it - I benefici di includere pistacchi in una dieta sana si estendono anche agli adulti affetti da diabete di tipo 2, secondo quanto dimostra l’ultimo studio della Pennsylvania State University, pubblicato online sulla rivista dell’American Heart Association e promosso da American Pistachio Growers, l’associazione che rappresenta i coltivatori di pistacchio USA.
 
«La ricchezza in fibre, unita alla composizione salutare in acidi grassi e alla presenza consistente di antiossidanti, apre prospettive interessanti per l'utilizzo anche nella dieta dei soggetti maggiormente a rischio cardiovascolare - afferma il professor Giorgio Donegani, presidente della Fondazione Italiana per l’Educazione Alimentare – Il vantaggio non è solo nel poter contare sull'azione protettiva dei pistacchi, ma anche nel migliorare la gradevolezza della dieta con l'introduzione di un ingrediente tanto gustoso quanto versatile in cucina».
 
Un gruppo di adulti con il diabete di tipo 2 ben controllato e per il resto in salute, ha partecipato a uno studio clinico e ha mostrato una risposta più positiva allo stress, seguendo una dieta che conteneva pistacchi, rispetto a chi seguiva una dieta standard a basso contenuto di grassi.

La dieta sana, che includeva due porzioni di pistacchi al giorno, ha ridotto significativamente la resistenza periferica vascolare, aumentato la risposta cardiaca e migliorato alcuni parametri della frequenza cardiaca, oltre a ridurre la pressione massima sanguigna.
 
La dottoressa Sheila G. West, professoressa di salute biocomportamentale e scienze nutrizionali alla Pennsylvania State University, a capo della ricerca, e i suoi colleghi, hanno riportato risultati e benefici simili in uno studio fra adulti con valori di colesterolo LDL e stress elevati, pubblicato due anni fa.
 
Nello studio sono state messe a confronto una dieta di controllo a basso livello di grassi contenente snack ad alto contenuto di carboidrati e una dieta con un moderato contenuto di grassi dove il 20% delle calorie era fornito dai pistacchi. 
 
I ricercatori hanno misurato la pressione sanguigna e la resistenza vascolare periferica complessiva, a riposo e sotto stress. Dopo la dieta dei pistacchi, i vasi sanguigni rimanevano più rilassati e aperti nei momenti di stress. La dieta ha ridotto l’impatto dello stress sul fisico.
 
La pressione sanguigna nelle 24 ore si è notevolmente abbassata con la dieta dei pistacchi rispetto alla dieta di controllo, più significativamente durante le ore di sonno.

Questa scoperta è molto importante perché gli individui che non mostrano un calo nella pressione sanguigna durante il sonno sono più esposti al rischio di complicazioni cardiovascolari.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
American Pistachio Growers

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti