Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > Articolo

La salute della pelle dipende dall'alimentazione

di
Pubblicato il: 23-09-2014

Malattie cutanee come l'acne e la psoriasi possono migliorare sensibilmente se si cura adeguatamente l'alimentazione.

La salute della pelle dipende dall'alimentazione © Thinstock Sanihelp.it - In occasione di Dermart, un convegno annuale giunto quest’anno alla sua VI edizione, si è discusso su come l’alimentazione può influenzare la bellezza della pelle e in particolare come il cibo può aiutare a contrastare alcune problematiche della cute come l’acne e la psoriasi.

Il tema di questa VI edizione di Dermart «Pelle tempo e bellezza» è stato affrontato da medici, infermieri, biologici e psicologi, ma anche da pittori, critici d’arte e art makers che hanno cercato ognuno dal proprio punto di vista di parlare della pelle, dei suoi inestetismi e come vivere tutte le problematiche che possono coinvolgere la cute.
Dal convegno è emerso chiaramente che seguire la dieta Mediterranea aiuta a ritardare l’invecchiamento cutaneo: l’alimentazione mediterranea vede come principale condimento l’olio extra vergine di oliva, ricco di acidi grassi insaturi che rallentano i processi di foto invecchiamento. Mangiare Mediterraneo significa anche consumare tanto pesce, tante verdure e tante carote che contengono principi attivi dall’attività antitumorale e fotoprotettiva che concorrono, dunque, a ridimensionare i danni prodotti sulla cute dalle radiazioni ultraviolette.

L’acne, un problema così sentito in adolescenza come nella vita adulta è una problematica che viene aggravata da un consumo eccessivo di grassi saturi e zuccheri, mentre migliora sensibilmente se si aumenta il consumo di mele, uva, agrumi, soia e spinaci, tutti alimenti ricchissimi di alfa-idrossiacidi  che concorrono a ridimensionare l’infiammazione e le lesioni acneiche; non a caso queste molecole si ritrovano anche nella composizione di innumerevoli prodotti cosmetici per la cura dell’inestetismo.
Molti studi hanno evidenziato che mangiare molta carne rossa e di maiale, insaccati,  spezie piccanti, uova, latte, formaggi stagionati e il sale possono peggiorare le lesioni della psoriasi che invece migliorano quando l’alimentazione è ricca di frutta e verdura soprattutto di carote, barbabietole, cetrioli, radicchio, cicorie, bietole  e alimenti ricchi in fibre, come pane, riso e pasta integrale.
Non tutte le verdure sono consigliate sembra infatti, che la psoriasi possa essere scatenata dal consumo di mele come di grano, crostacei, carne, uova e caffè e che le lesioni peggiorino se si consumano melanzane, peperoni, pomodori crudi e verdure ricche di amidi come le patate. 


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Dermart

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
4 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti