Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Una condizione di forte impatto emotivo

Pelle sensibile? Di più: ipersensibile

di
Pubblicato il: 14-10-2014

Non è un tipo di pelle, ma una condizione che chi è predisposto può sviluppare in situazioni di stress o se usa prodotti sbagliati. I consigli e i prodotti da usare.

Pelle sensibile? Di più: ipersensibile © Thinstock

Sanihelp.it - Conosciamo tre tipi di pelle: grassa, secca e sensibile. Poi c’è la pelle ipersensibile, che non è un tipo di pelle, ma una condizione che ogni tipo di cute può sviluppare. È una pelle che reagisce facilmente a diversi fattori generalmente ben tollerati dalla pelle normale. I sintomi? Sensazione di pelle che punge, prurito, bruciore, arrossamento.  

Si riconosce da tre fattori: barriera cutanea compromessa, reazione forte e immediata delle fibre nervose dell’epidermide, un quadro di infiammazione acuta o cronica generata da fattori interni (stress, patologie o fattori genetici) ed esterni (fattori climatici, sostanze chimiche, cattive abitudini di detersione). Può essere accompagnata da segni visibili quali rossore o secchezza, ma a volte non presenta segni evidenti.

Il motivo spesso non è chiaro, anche se è stata riconosciuta una componente ereditaria. Lo stress può peggiorare il problema, danneggiando la funzione barriera della pelle.

Fino al 70% delle donne dichiara di avere la pelle ipersensibile. Tuttavia, si tratta di una percezione molto soggettiva. I dati dell’indagine Face Values: Global Perceptions Survey, che ha coinvolto anche 1.006 italiani, mostrano che l'arrossamento del viso influisce sulle persone che ne sono colpite a livello emotivo (77%), sociale (67%), lavorativo (63%) e relazionale (53%).

Quali sono le differenze fra pelle sensibile e ipersensibile? La principale è la frequenza e severità dei sintomi e segni. Per esempio, se la maggior parte dei prodotti o trattamenti provoca la sensazione di pelle che punge, prurito o bruciore, è probabile che si abbia la pelle ipersensibile.

Se però i sintomi e segni compaiono in maniera molto occasionale e solo nel caso di uno o due prodotti, è più probabile che la pelle sia sensibile. Un altro modo per distinguerle è la presenza di una patologia di base, come la rosacea o la couperose: è un segno di pelle ipersensibile.

La pelle ipersensibile ha bisogno di prodotti specifici, che riducano l’ipersensibilità delle fibre nervose sensoriali e riequilibrano la soglia di attivazione, dando come risultato una pelle lenita. Devono aumentarne la soglia di tolleranza, ridurre le irritazioni e ripristinare la sensazione di comfort.

Bisogna detergerla due volte al giorno, mattina e sera, per rimuovere gli agenti inquinanti ambientali, utilizzando prodotti delicati e con formulazioni pure: senza alcol, profumi e conservanti.

Per l’idratazione quotidiana, si può scegliere una formula ricca se la pelle tende a essere secca, più leggera per la pelle normale e mista. I prodotti devono contenere attivi lenitivi ed emollienti, che calmano rossori e irritazioni, cere nutrienti che lasciano la pelle nutrita e idratata, ingredienti antinfiammatori come il Licochalcone A, estratto dalla radice di liquirizia. Se si vuole ottenere un immediato effetto neutralizzante, si raccomandano trattamenti con pigmenti verdi, che neutralizzano il rossore.

Soprattutto in inverno, quando si lavora in ambienti con il riscaldamento o l’aria condizionata, bisognerebbe adeguare i trattamenti usando formule più nutrienti e rigeneranti.

Oltre al trattamento cosmetico, bisogna evitare i fattori che acuiscono l’ipersensibilità cutanea: i cibi speziati, l’alcol, l’acqua calcarea, alcuni tessuti come la lana o i sintetici. Il cotone morbido, il cashmere e la seta irritano meno la pelle e di solito non scatenano reazioni allergiche.

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Cartella stampa Eucerin e campagna informativa Act On Red sulla rosacea

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Iscriviti alla newsletter di Beauty Tips
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti