Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Infarto: le donne rischiano meno, ma si preoccupano di più

di
Pubblicato il: 28-01-2005
Sanihelp.it - La donna, grazie agli ormoni femminili, ha un rischio di infarto inferiore a quello dell’uomo.
Questo, però, potrebbe portare molte donne a sottostimare il proprio rischio e a pensare che la prevenzione cardiovascolare per loro non sia così importante.

Per valutare questo aspetto, e per identificare i soggetti con elevata probabilità di infarto nei prossimi dieci anni, il Servizio Prevenzione e Protezione del Cnr di Roma, in collaborazione con il Servizio Medico della FAO (Food and Agricolture Organization), ha effettuato uno studio, il Coronary Heart Disease Prevention Programme, sulla prevalenza dei principali fattori di rischio cardiovascolare nella popolazione multietnica lavorativa della FAO di Roma, sia maschile che femminile.

Dalla ricerca è emerso che il 16% degli uomini presentava associati tre o più fattori di rischio cardiovascolare, contro solo il 9% delle donne. Inoltre il 46% delle donne è risultato privo di rischio, contro il 35% degli uomini. Le donne registrano un rischio medio di circa il 5% in 10 anni, gli uomini del 10-12%.

Eppure, mentre gli uomini valutavano abbastanza bene il proprio rischio, nelle donne è emersa una chiara tendenza alla sovrastima. Donne più ansiose, ma sicuramente più attente al proprio stato di salute e a quello dei familiari.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti