Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Gli uomini con problemi di insonnia più a rischio Alzheimer

di
Pubblicato il: 30-10-2014

Sanihelp.it - Secondo uno studio in press sulla rivista Alzheimer's & Dementia e condotto presso l’Università di Uppsala gli uomini che denunciano problemi di insonnia sono più a rischio degli altri di sviluppare Alzheimer.

Nello studio in questione sono stati seguiti 1000 uomini per 40 anni, fra il 1970 e il 2010: a inizio studio i volontari avevano 50 anni ed è stato chiesto loro di riferire eventuali problemi di insonnia.

Si è visto che gli uomini che hanno riferito disturbi del sonno, soprattutto se hanno cominciato a denunciarli in tarda età sono stati i più a rischio di sviluppare Alzheimer.

In linea generale gli uomini che hanno riferito disturbi del sonno hanno evidenziato, rispetto agli altri, un rischio 1,5 volte maggiore di sviluppare Alzheimer e questa probabilità di rischio si è rivelata più alta quanto più in là negli anni sono stati riferiti i disturbi del sonno.

Sembra proprio che per la buona salute del cervello oltre ad essere importante un regolare e costante esercizio fisico, uno stile di vita adeguato sia fondamentale anche un riposo ottimale e non gravato da insonnia durante la notte. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Eurekalert

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti