Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Pelle e capelli a rischio per colpa di dieta e stress

di
Pubblicato il: 26-11-2014

Sanihelp.it - Perdiamo sempre più capelli per colpa dello stress. E della crisi economica. A dichiararlo, il dottor Fabio Rinaldi, presidente dell’International Hair Research Foundation e docente alla Sorbona di Parigi, che ammonisce: Il 5% della popolazione è affetto da alopecia areata, ma questa percentuale è aumentata da negli ultimi 4-5 anni.

Secondo uno studio pubblicato su una nota rivista medica americana, lo stress da alterazione del ritmo circadiano (sonno-veglia) incide del 25% sulla caduta dei capelli. È emerso soprattutto che chi svolge lavori notturni o pericolosi, dove la tensione è più alta, più frequentemente può presentare problemi di questo genere. Sotto accusa anche le intolleranze alimentari, il fumo, l’inquinamento e tutte le condizioni di vita che possono alterare il ritmo circadiano.

Occhio anche al legame tra alimentazione e pelle. Uno studio scientifico condotto su 2.360 persone ha messo in evidenza l’associazione tra l’incidenza di disturbi cutanei (spesso cronici) e abitudini alimentari comuni e dannose.

«Le allergie alimentari sono causa di disturbi cutanei nel 24% dei soggetti che abbiamo studiato – dice Rinaldi – invece, nella maggior parte dei soggetti intolleranti, l’incidenza di disturbi dermatologici, sia per quanto riguarda le patologie della pelle che dei capelli, è del 64%».

Le intolleranze alimentari sono più difficili da scovare delle allergie, ma è fondamentale essere consapevoli di averne una o di più, così da evitare i cibi che danneggiano la pelle. Nel 76% dei soggetti che presentano un’intolleranza abbinata a un disturbo della pelle o dei capelli, la sintomatologia cutanea si attenua o scompare all’allontanamento del cibo o dei cibi a cui i soggetti sono intolleranti.

Molto significativi sono risultati i casi di intolleranza al glutine, abbinati a forme di alopecia areata e cicatriziale, o al lattosio, associati a dermatite del viso, del cuoio capelluto o delle mani, e all’acne.

A questo proposito utilissimo risulta il decalogo alimentare, realizzato dal dottor Rinaldi, con lo scopo di prendersi cura di pelle e capelli sfruttando i principi attivi contenuti naturalmente in molti alimenti.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
dottor Fabio Rinaldi, presidente dell’International Hair Research Foundation e docente alla Sorbona di Parigi

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
4 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti