Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Coppie infelici più esposte al rischio di malattie cardiache

di
Pubblicato il: 24-11-2014

Sanihelp.it - Chi è coinvolto in un matrimonio infelice avrebbe una probabilità più alta di soffrire di malattie cardiache.

Questo il risultato dello studio condotto dal dottor Hiu, sociologo presso la Michigan State University, e dalla dottoressa Waite, professoressa di sociologia presso l’Università di Chicago, la cui collaborazione ha permesso di evidenziare come le coppie anziane (e soprattutto le mogli) con una vita coniugale insoddisfacente, siano esposte ad un maggior rischio per le malattie cardiache rispetto a coloro che sono felicemente sposati.

I due studiosi hanno analizzato per cinque anni i dati forniti dal National Social Life, Health and Aging Project (un studio finalizzato a monitorare la qualità di vita degli anziani americani attraverso la valutazione di fattori come la salute fisica ed il benessere psicologico e sociale) e relativi a più di mille persone tra uomini e donne sposati.

Tutti i partecipanti, aventi un’età compresa tra i 57 e gli 85 anni, hanno fornito delle risposte utili a valutare il loro grado di soddisfazione all’interno del matrimonio, per poi sottoporsi ad alcuni esami strumentali finalizzati a verificare il loro stato di salute del cuore ed il relativo rischio di incorrere in malattie cardiocircolatorie quali ictus, ipertensione ed infarto.

I risultati, pubblicati sul Journal of Health and Social Behavior, hanno dimostrato come i matrimoni infelici siano costantemente correlati a problemi cardiaci, al contrario dei rapporti coniugali soddisfacenti che invece offrono sostanziali benefici per la salute cardiovascolare.

Inoltre gli studiosi hanno rilevato non solo come gli effetti derivati dall’unione coniugale aumentino maggiormente con l’anzianità, ma anche che la qualità del matrimonio abbia ripercussioni maggiori sullo stato di salute delle donne.

«La consulenza matrimoniale è spesso pensata  per le giovani coppie – commenta il dottor Liu sul – Ma questi risultati dimostrano come la qualità coniugale sia altrettanto importante in età più avanzata, anche in quelle coppie sposate da quaranta o cinquant’anni».



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Journal of Health and Social Behavior

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti