Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > Articolo

Contro l'influenza bisogna mangiare correttamente

di
Pubblicato il: 25-11-2014

In caso di influenza o di sindromi parainfluenzali mangiare è l'ultimo dei pensieri e invece si guarisce meglio e più in fretta mangiando i cibi giusti

Contro l'influenza bisogna mangiare correttamente © Thinstock

Sanihelp.it - Quando si è tormentati da febbre, tosse, mal di gola, dolori articolari e raffreddore non si pensa affatto a mangiare, ma si spera solo che la sintomatologia passi il più in fretta possibile e non si riflette sul ruolo cruciale dell’alimentazione per superare e recuperare bene e in fretta dall’influenza.

Proprio per ribadire l’importanza di alimentarsi bene durante i giorni dell’influenza il professor Pietro Migliaccio nutrizionista e Presidente della Società italiana di scienza dell'alimentazione, in collaborazione con due dietiste ha elaborato una dieta su misura per i primi tre giorni di influenza, ovvero i più critici e quelli che più di tutti tolgono letteralmente l’appetito.

Quando si è influenzati, proprio come quando si è in salute bisogna fare 5 pasti al giorno: non bisogna saltare la colazione, ma anzi approfittare di questo pasto per bere una tazza di latte caldo con miele o del te con delle fette biscottate.

A metà mattina è bene assumere una bella spremuta d’arancia o mangiare due mandarini o qualche kiwi in modo da fare il pieno di vitamina C.

A pranzo è bene consumare i carboidrati che non vanno assolutamente esclusi, ma appunto consumati a pranzo o a cena meglio se sotto forma di minestre in brodo in modo da calmare anche il fastidio della tosse, come contorno non deve mai mancare la verdura, meglio se cotta, poiché cruda e fredda, visti i brividi della febbre non si presta affatto ad essere consumata volentieri.

La merenda è un altro momento per approfittare per farsi una tazza di latte caldo con miele o per bere una spremuta e a cena se i carboidrati sono stati consumati a pranzo, è bene consumare alimenti proteici ovvero pesce cotto al vapore o carne preferibilmente bianca perché più digeribile; anche durante la cena non deve mai mancare la verdura cotta e il tutto dovrebbe essere condito con olio extra vergine di oliva.

Si può consumare del pane sia  a pranzo che a cena, meglio se tostato in modo da lenire il senso di nausea che spesso si accompagna agli stati influenzali.

A fine pasto si può optare per un kiwi o per della frutta cotta.

Durante l’influenza, quindi, è vietato lasciarsi andare, anzi per guarire è necessario coccolarsi un po’ e prendersi cura di sé riservando un’attenzione speciale all’alimentazione. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
SocietÓ Italiana di Scienza dell'alimentazione

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
4 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti