Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Alimentazione

Lollipop diet, l'ultima stravagante dieta vip

di
Pubblicato il: 25-11-2014

Dimagrire consumando lecca-lecca che danno sazietà: ecco l'ultima frontiera dimagrante discutibile che trova tra i primi sostenitori le celeb.

Lollipop diet, l'ultima stravagante dieta vip © Thinstock

Sanihelp.it - In media, secondo i dati pubblicati recentemente dal quotidiano britannico Tepegraph, una donna passa a dieta 31 anni della propria vita (qualcosa come 11315 giorni, e senza contare gli anni bisestili) e già alla soglia dei 45 anni molte hanno sperimentato (e molto spesso anche abbandonato) ben 61 diete diverse (vale a dire più di un regime dimagrante all’anno).

Le vip non fanno certo eccezione. Anzi sono spesso le prime a far conoscere diete, anche più o meno discutibili: solo per dirne una, è ormai quasi leggenda la baby food diet, la dieta a base di omogeneizzati, seguita, stando ai bene informati, dall'attrice Jennifer Aniston.

Ma restando in tema infantile, ora spopola la Lollipop diet, che, come si può intuire dal nome, ruota attorno al consumo di lecca-lecca. Non si tratta chiaramente dei classici dolciumi per bambini, ma di particolari lollipop che, se consumati prima dei tre pasti principali (colazione, pranzo e cena) ridurrebbero l’appetito, aumentando il senso di sazietà.

Il merito sarebbe di tre particolari ingredienti dai propagandati effetti dimagranti e antifame: l’hoodia, un estratto vegetale sudafricano che sembra sia usato da gruppi di indigeni per sopravvivere nel deserto, quando il cibo scarseggia; l’estratto di garcinia cambogia e il guaranà.

Questa dieta non sembra aver incontrato i favori di medici e nutrizionisti, come spesso accade, ma si dice abbia riscosso successo tra molte personalità dello star system internazionale, dalle cantanti Madonna e Britney Spears all’ereditiera Parsi Hilton.

Il consiglio in questi casi è sempre lo stesso: per scegliere un regime dimagrante meglio affidarsi a medici nutrizionisti e diffidare da soluzioni fai da te, tanto più se così stravaganti. 

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Ansa

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti