Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Nasce l'Osservatorio sul dolore: un caso ogni 3 secondi

di
Pubblicato il: 04-12-2014

Sanihelp.it - È stato presentato al 31^ Congresso Nazionale SIMG (Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie, l’Osservatorio sul dolore acuto, promosso dalle società scientifiche SIMG e SIMEU (Società Italiana di Medicina di Emergenza Urgenza).

Avrà come obiettivi la raccolta dati e la diffusione delle conoscenze sul problema del dolore, attualmente un problema di salute pubblica prioritario, in quanto ha raggiunto proporzioni di assoluto rilievo in termini di sofferenza, disabilità, consumo di risorse sanitarie e sociali e impatto sui servizi di cure primarie e specialistiche.

Sono principalmente due gli specialisti chiamati a risolvere questo problema: il medico di medicina generale e i reparti di Pronto soccorso o di Medicina d’urgenza degli ospedali.

Secondo una ricerca condotta da SIMG, il 24,8% degli assistiti accede allo studio per un dolore che dura da meno di una settimana e il 27,8% per un dolore che dura meno di un mese.

Nella maggioranza dei casi (78%) la causa riguarda l’apparato osteoarticolare e un terzo di tutti gli accessi è dovuto alla lombalgia acuta. Tuttavia, l’organizzazione non ottimale che regola l’accesso degli assistiti agli studi di molti medici di medicina generale, spesso non riesce ad assicurare una risposta immediata al bisogno del paziente e, in molti casi, la domanda arriva ai Pronto soccorso ospedalieri.

Ogni anno in Italia, sono 20 milioni le persone che si rivolgono al Pronto soccorso e si stima che circa il 50% di questi accessi sia per dolore: ogni 3 secondi in Italia c’è qualcuno che va in Pronto soccorso per questo problema.

I FANS, farmaci anti-infiammatori non steroidei, sono largamente impiegati per contrastare il dolore acuto. Il diclofenac, una delle molecole più utilizzate, è recentemente disponibile in una nuova formulazione, per via sottocutanea, che ha il vantaggio di essere disponibile in bassi dosaggi per esempio il 25 e il 50mg prima inesistenti. 

Studi condotti sulla nuova formulazione dimostrano come la dose da 50 mg risulta efficace nel contrastare il dolore quanto quella da 75 mg.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
31^ Congresso Nazionale SIMG (SocietÓ Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie)

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti