Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > News

L'obesità aggrava i problemi del tratto urinario

di
Pubblicato il: 09-12-2014

Sanihelp.it - Due studi, uno condotto in Francia e uno in Nuova Zelanda, seppure condotti secondo modalità diverse sono arrivati alla stessa conclusione: una perdita di peso significativa in soggetti obesi determina un miglioramento dei sintomi associati con le basse vie urinarie.

Le persone in forte sovrappeso e che soffrono di sindrome metabolica evidenziano abbastanza frequentemente problemi delle basse vie urinarie ovvero denunciano problemi di incontinenza urinaria, incompleto svuotamento della vescica, necessità di urinare più volte di notte.

Tutte queste problematiche piuttosto fastidiose e che incidono molto negativamente sulla qualità della vita sono più frequenti nei pazienti con sindrome metabolica: lo studio francese ha evidenziato che i pazienti obesi con sindrome metabolica vengono spesso trattati per i disturbi delle basse vie urinarie e che i loro disturbi sono più gravi rispetto agli stessi disturbi denunciati dalla popolazione normopeso.

Lo studio neozelandese ha seguito pazienti obesi con problemi alle basse vie urinarie dopo un intervento di chirurgia bariatrica: in questi pazienti è stato notato un notevole miglioramento dei sintomi urinari subito dopo l’intervento non tanto però come conseguenza del calo ponderale, ma come conseguenza del miglioramento della sensibilità all’insulina.

Entrambi gli studi, in ogni caso, sottolineano come un peso corporeo nella norma riduce il rischio di sintomi urinari.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Eurekalert

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti