Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Sovrappeso e obesità aumentano invece i livelli di incidenza

Fare attività fisica può ridurre rischio di cancro al seno

di
Pubblicato il: 09-12-2014

Basterebbero quindici minuti di attività fisica al giorno per ridurre di un quinto il rischio di cancro al seno.

Fare attività fisica può ridurre rischio di cancro al seno © Thinstock

Sanihelp.it - Una ricerca operata dall’Università di Oxford su un gruppo di donne in post-menopausa, ha evidenziato che coloro le quali erano impegnate in un’attività fisica costante, hanno beneficiato di un minor rischio per il cancro al seno rispetto a quelle che facevano poca o nessuna attività fisica.

I risultati hanno anche suggerito che le donne con maggiori depositi di grasso hanno avuto il 55% di probabilità in più di sviluppare la malattia rispetto alle donne normopeso, un risultato che ha rimarcato ancora una volta il legame esistente tra grasso in eccesso e aumento del rischio di cancro al seno.

Ma come può una regolare attività fisica svolgere un ruolo così importante nella prevenzione del cancro al seno?

«Non vi è alcun dubbio su come lo stile di vita della donna moderna sia cambiato radicalmente rispetto ai tempi delle nostre nonne – spiega la dottoressa Rigg, Medico oncologo presso il London Bridge Hospital – Gli elettrodomestici permettono di beneficiare di un aiuto importante nelle faccende domestiche, mentre le auto ed i mezzi pubblici hanno ridotto il bisogno di camminare, con la conseguenza che oggi le donne sono molto meno fisicamente attive di quelle di una volta».

Alla sedentarietà si è aggiunta poi la diffusa adozione di un regime alimentare ricco di grassi, zuccheri e sale, a cui è conseguito un aumento significativo del tasso di obesità.

«Seppur non possiamo ancora comprendere appieno il motivo per cui una donna sviluppa il cancro al seno, parimenti disponiamo di un’abbondanza di prove tali per cui possiamo affermare che il sovrappeso è un fattore di rischio significativo per questa malattia – prosegue la dottoressa Rigg – L’attività fisica può scongiurare la sedentarietà ed il sovrappeso, diminuendo il rischio per altri tipi di tumore nonché per le patologie cardiache e per l’osteoporosi».

Per le donne potrebbe quindi rivelarsi particolarmente utile l'esercizio aerobico, e quindi gli sport come il ciclismo, il nuoto e la corsa: l’aumento della frequenza cardiaca infatti porta a sudare e a respirare più velocemente, permettendo così di bruciare i grassi. Unica raccomandazione è la costanza, che richiede un impegno di almeno quindici minuti al giorno, tutti i giorni.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Natural Health Magazine

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti