Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Parliamo brevemente di... Acne

di
Pubblicato il: 04-02-2002

I cosiddetti brufoli si formano quando i pori della pelle vengono ostruiti dal sebo, un prodotto oleoso prodotto dalle ghiandole sebacee, che serve a lubrificare la pelle e i capelli. Durante la pubertà, periodo tipico di “tempesta ormonale”, la pelle viene stimolata continuamente con la conseguente sovrapproduzione di sebo.

Sanihelp.it - I cosiddetti brufoli si formano quando i pori della pelle vengono ostruiti dal sebo, un prodotto oleoso prodotto dalle ghiandole sebacee, che serve a lubrificare la pelle e i capelli. Durante la pubertà, periodo tipico di “tempesta ormonale”, la pelle viene stimolata continuamente con la conseguente sovrapproduzione di sebo. Molte ghiandole sebacee sono situate sulla fronte, sul naso e sul mento, e quindi quest’area risulta la più colpita dai brufoli.

Ecco alcuni suggerimenti per prevenire la formazione eccessiva di sebo:

  • lava il viso almeno due volte al giorno con acqua calda e sapone delicato fatto apposta per pelli con acne. Massaggia delicatamente la faccia con movimenti circolari possibilmente senza grattare per non irritare il viso. Dopo la pulizia, la American Accademy of Dermatology (AAD) raccomanda di applicare una normale lozione contenente benzoyl peroxide.
  • Non credere alle comuni dicerie e non schiacciare i brufoli! Schiacciarli serve solo a infiammare la pelle che diventa rossa, si infetta e lascia cicatrici sicuramente antiestetiche. Schiacciando i brufoli, inoltre, le sostanze infette vengono spinte ancora più in profondità nella pelle, portando oltre ad un arrossamento più esteso anche un rigonfiamento cutaneo.
  • Cerca di tenere lontani i batteri evitando di toccare spesso la faccia con le dita e non appoggiarla su oggetti che sono veri e propri serbatoi di sebo e di residui di pelle, come le cornette telefoniche. Ricorda di lavare sempre le mani dopo aver mangiato e prima di applicare qualsiasi sostanza, tipo il trucco, sulla faccia.
  • Se indossi occhiali da vista o da sole, ricordati di pulirli frequentemente per impedire che l’olio blocchi i pori attorno agli occhi ed al naso.
  • Tieni lenzuola, federe e coperte pulite lavandole spesso. Questo procedimento oltre ad eliminare la sporcizia, rimuove la pelle morta e il seboche viene depositato durante la notte.
  • Se anche il corpo viene colpito dall’acne, cerca di non indossare vestiti troppo attillati, che impediscono alla pelle di respirare e possono causare irritazioni. Se possibile cerca di evitare l’uso di sciarpe, fascette e cappellini che possono raccogliere sporcizia e sebo.
  • Rimuovi sempre il trucco prima di andare a dormire. Quando acquisti il make-up, stai attenta a scegliere marche che riportano la scritta “anticomedogene” o “non produttori di acne” sull’etichetta e che lascino respirare la cute. Getta via i cosmetici (specialmente il mascara) vecchi o che hanno cambiato odore o appaiono di aspetto differente da quando li hai acquistati
  • Bevi molta acqua. L’acqua aiuta nell’eliminazione delle impurità e mantiene la pelle sana
  • Tieni i capelli puliti e lontani dal viso per evitare che il sebo normalmente prodotto dal cuio capelluto contribuisca al blocco dei pori della pelle.

Secondo il tuo tipo di pelle (grassa, secca o una combinazione delle due), puoi scegliere diversi tipi di sapone e creme idratanti. Se la tua pelle è generalmente grassa, prova ad usare astringenti assorbi-sebo o altri prodotti con benzoyl peroxide che aiutano ad eliminare i batteri e a seccare i brufoli. Prendi l’abitudine a scuola di rinfrescarti il viso con una salvietta che rimuove il sebo. Se invece la tua pelle è secca, dovresti utilizzare una crema idratante non grassa e formulata appositamente per pelli secche. La pelle mista è più difficile da trattare ma esistono prodotti che vengono appositamente studiati per questo tipo di combinazione di pelle.

Se nonostante queste accortezze il problema dell’acne persiste e ti preoccupa, consulta un dermatologo. I dermatologi possono consigliarti una vasta scelta di trattamenti che aiutano a prevenire ed eliminare l’acne e le sue cicatrici. Il tuo medico può sicuramente indirizzarti e aiutarti a trovare il metodo migliore per sconfiggere o per convivere con i brufoli.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti