Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Il vaccino per l'HPV non aumenta il rischio di sclerosi

di
Pubblicato il: 09-01-2015

Sanihelp.it - Uno studio pubblicato sulla rivista Journal of the American Medical Association ha evidenziato come la somministrazione del vaccino quadrivalente contro il papilloma virus (HPV) non aumenta il rischio di sviluppare malattie come la sclerosi multipla o comunque di tipo demielinizzante.

Gli autori dello studio hanno analizzato i dati relativi a 3983824 ragazzedonne danesi e svedesi nel periodo 2006-2013; l’età delle partecipanti è risultata compresa fra i 10 e i 44 anni.

Di tutte le partecipanti allo studio 789082 hanno ricevuto il vaccino quadrivalente contro il virus HPV.

Fra il 2006 e il 2013 a 4322 delle partecipanti è stata fatta una diagnosi di sclerosi multipla e a 73 persone questa diagnosi è stata fatta entro due anni dal vaccino, che è considerato un tempo ragionevole per noverare effetti collaterali del vaccino stesso.

I ricercatori hanno anche ravvisato fra tutte le partecipanti anche 3300 diagnosi di altre malattie demielinizzanti e a 90 donne questa diagnosi è stata fatta entro i due anni dal vaccino.

Dai dati disponibili fin’ora, quindi, è possibile dire che l’inoculazione del vaccino quadrivalente per l’HPV non aumenta il rischio di sviluppare malattie come la sclerosi multipla o comunque demielinizzanti.

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
HealthDay News

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti