Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Contro il parto prematuro livelli ottimali di vitamina D

di
Pubblicato il: 13-01-2015

Sanihelp.it - Uno studio pubblicato sulla rivista Obstetrics & Gynecology e condotto presso l’università di Pittsburgh ha rivelato che le donne con bassi livelli di vitamina D hanno maggiori probabilità di avere un parto prematuro.

Nello studio sono state incluse 2123 donne che hanno partorito nei termini preventivati e 1126 che hanno partorito prematuramente: tutte queste donne hanno partorito un solo bambino fra il 1999 e il 2010.

I ricercatori hanno scoperto che le donne con i livelli più bassi di vitamina D hanno evidenziato una probabilità 1,5 volte superiore rispetto alle donne con livelli ottimali di vitamina D di avere un parto pretermine; in particolare non tenendo conto di eventuali altri fattori di rischio per il parto pretermine le donne con i livelli di vitamina D più bassi hanno evidenziato l’11,3% di probabilità di partorire prima della 37.ma settimana, quelle con livelli intermedi di vitamina D hanno  evidenziato il 9% di probabilità  di parto pretermine e hanno partorito prima solo il 7% delle donne con livelli ottimali di vitamina D.

Anche tenendo conto degli altri fattori di rischio per il parto prematuro avere bassi livelli di tale vitamina aumenta comunque la percentuale di rischio, forse perché una carenza di questa vitamina può determinare con maggiore frequenza infezione della placenta, uno delle cause principali di parto prematuro. 

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
HealthDay News

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
4 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti