Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Camminare in gruppo fa solo bene: niente controindicazioni

di
Pubblicato il: 22-01-2015

Sanihelp.it - Secondo uno studio di revisione pubblicato sulla rivista  British Journal of Sports Medicine decidere di entrare a far parte di un gruppo di camminatori ovvero di persone che si incontrano regolarmente per camminare a piedi all’aria aperta non può che giovare alla salute e all’umore, senza alcun effetto collaterale.

Gli autori dello studio hanno revisionato 42 studi sull’argomento, quasi tutti condotti nell’ultimo decennio, segno che l’attenzione verso questo tipo di attività è piuttosto recente e hanno analizzato i dati relativi a quasi 2000 persone, provenienti da 14 paesi diversi; tutti i dati analizzati erano relativi a persone con condizioni patologiche croniche come l’artrite, la demenza, il diabete, la fibromialgia o l’obesità.

Tutte le persone che si sono impegnate attivamente a camminare hanno evidenziato una riduzione statisticamente significativa della pressione arteriosa media,  della frequenza cardiaca a riposo, del grasso corporeo, del peso e del colesterolo totale.

Far parte di un gruppo di camminatori ha prodotto vantaggi di meno chiara efficacia sulla riduzione della circonferenza vita, della glicemia a digiuno, e sul livello dei grassi circolanti nel sangue.

In ogni caso decidere di entrare in un gruppo di camminatori non può che giovare alla salute fisica e mentale.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Eurekalert

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti