Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google
Sanihelp.it > Dieta > Articolo

Se è sano non è buono!

di
Pubblicato il: 27-01-2015

I luoghi comuni sono duri a morire soprattutto in fatto di alimentazione: per la maggior parte delle persone ciò che è sano sicuramente non è gradevole al palato.

Se è sano non è buono! © Thinstock

Sanihelp.it - Quando si mangia deve essere contento e soddisfatto soprattutto il palato: se il gusto è appagato poco importa se quello che si è consumato è poco salutare, è ricco di grassi, di zuccheri, se è ipercalorico se in una parola, non è salutare.

Nonostante tutte le campagne di informazione nutrizionale, nonostante il gran parlare che si fa dell’importanza di una dieta sana ed equilibrata per mantenere il corretto peso corporeo ed evitare l’insorgenza di gravi malattie dall’obesità, al cancro al diabete la maggior parte delle persone quando si siedono a tavola pensano solo al gusto.

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Public Policy & Marketing l’aspetto più preoccupante della questione è che anche di fronte ad un alimento salutare come lo yogurt, si tende a scegliere quello più saporito al gusto anziché quello meno ricco di grassi e zuccheri.

Lo yogurt è un alimento molto importante per l’alimentazione perché può vantare un elevato contenuto di proteine di buona qualità, vitamine del gruppo B, fermenti lattici, sali minerali e molti studi hanno evidenziato come il suo regolare consumo può aiutare a migliorare il transito intestinale, può rafforzare il sistema immunitario e può addirittura aiutare a prevenire il diabete.

Non tutti gli yogurt però hanno lo stesso contenuto di grassi e zuccheri: nello studio in questione ad alcuni volontari è stato servito dello yogurt, le persone poco attente alla corretta alimentazione hanno scelto sempre gli yogurt più ricchi di grassi e zuccheri, se avevano la possibilità di conoscerne la composizione nutrizionale perché convinti fossero i più buoni al gusto.

Quando hanno dovuto assaggiare gli yogurt proposti, ma non ne conoscevano la composizione nutrizionale hanno scelto il più buono al gusto: è capitato che i più buoni al palato fossero anche quelli che nutrizionalmente parlando, meglio si adattavano a una dieta sana ed equilibrata.

Secondo gli autori dello studio i produttori di alimenti sani e nutrizionalmente bilanciati dovrebbero anche attraverso la scelta del packaging, della pubblicità valorizzare la bontà dei loro prodotti sia da un punto di vista della qualità e della salubrità che dal punto di vista del gusto.

Lo studio in questione invita dunque a riflettere sull’importanza di trovare il modo di sfatare il mito che ciò che fa bene è di sicuro poco gradito al gusto. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
HealthDay News

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.33 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti