Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

In calo gli antibiotici: meno effetti negativi e resistenze

di
Pubblicato il: 09-02-2015

Sanihelp.it - Gli italiani nel 2014 hanno diminuito sensibilmente l'uso di antibiotici. Lo ha reso noto il Rapporto Osmed dell'Agenzia italiana del farmaco relativo ai primi 9 mesi dello scorso anno.

Il consumo di antibiotici ha registrato una riduzione rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente del 4%, con 21,2 dosi giornaliere consumate ogni mille abitanti. Numeri salutati con grande piacere dalla Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale.  

Non si dovrebbero assumere antibiotici per curare influenza, infezioni virali o raffreddori non provocati da origine batterica, ricordano gli esperti. Dovrebbero invece ricorrere agli antibiotici solo quando necessario e dietro prescrizione medica. Non solo: per non sminuirne gli effetti, la cura dovrebbe sempre essere seguita in maniera scrupolosa, rispettando dosi e tempi di somministrazione.

Quando si utilizza una terapia antibiotica, inoltre, non si devono mai dimenticare le eventuali reazioni avverse, così come l’incremento del fenomeno delle resistenze batteriche, associate proprio a un'eccessiva prescrizione di antibiotici, con un importante impatto sulla sanità pubblica. 

Gli antibiotici costituiscono un aiuto fondamentale nella lotta alle patologie infettive e il loro uso appropriato è utile a ridurre la diffusione di germi resistenti, oltre a porre una barriera all’incremento di costi e reazioni avverse.

La Consensus Conference della Sipps fornisce alcune indicazioni importanti per un utilizzo giudizioso degli antibiotici in età pediatrica anche per le famiglie, attraverso la creazione di poster e depliant diffusi presso gli ambulatori dei pediatri. Sul sito della società è stata inoltre creata una sezione dedicata ai quesiti più frequenti che ogni genitore si pone su questo argomento.

La società non intende abbassare la guardia e manterrà alta l’attenzione, impegnandosi in maniera seria e continuativa per proseguire lungo la strada dell’uso razionale degli antibiotici nelle infezioni respiratorie in età evolutiva.

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
SIPPS

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti