Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Il vaccino per l'HPV e le malattie sessualmente trasmesse

di
Pubblicato il: 11-02-2015

Sanihelp.it - Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Jama Internal Medicine le ragazze che si vaccinano contro il virus HPV cioè il papilloma virus, non sono più a rischio delle altre di assumere comportamenti sessuali rischiosi che le espongono al rischio di contrarre infezioni sessualmente trasmesse.

Lo studio è stato effettuato perché da più parti è stato sollevato il dubbio che le ragazza che si vaccinano per l’HPV pensano di essere al riparo dalle malattie sessualmente trasmesse come la gonorrea o la clamidia.

Inizialmente è stato consigliato di vaccinarsi per L’HPV per le ragazze prima che avesse inizio la loro vita sessuale ovvero a 11-12 anni; oggi il consiglio di fare questa vaccinazione è stato esteso anche agli adolescenti di sesso maschile e ai giovani uomini: fare il vaccino, però, non mette a riparo dall’infezione di altri virus o batteri.

Lo studio in questione, in ogni caso, ha ribadito come il tasso di infezioni sessualmente trasmesse si è rivelato molto simile sia nelle ragazze che hanno ricevuto il vaccino sia per quelle che non lo hanno fatto.

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
HealthDay News

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti