Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Terapia post operatoria del tumore al seno, novità in vista

di
Pubblicato il: 15-02-2005
Sanihelp.it - Novità in vista per la terapia di follow up contro il carcionoma mammario. L’inibitore dell’aromatasi, Anastrazolo è più efficace e comporta meno disturbi del farmaco attualmente utilizzato nella terapia ormonale, il Tamoxifene.

Lo studio che ha permesso di arrivare a queste constatazioni si chiama ATAC ed è stato pubblicato sulla rivista scientifica The Lancet il mese scorso. Sono stati condotti test e monitoraggi su 9300 donne in post menopausa affette da carcinoma mammario operabile in fase precoce candidate alla terapia ormonale dopo l’intervento chirurgico iniziale.

L’analisi conclusiva sul trattamento completo di 5 anni previsto da ATAC, associa al trattamento di 5 anni con Anastrozolo una riduzione aggiuntiva del rischio di recidiva del tumore pari al 26% rispetto alla diminuzione del 50% già offerta da Tamoxifene.

Questi risultati sono già stati recepiti dalla comunità scientifica americana e dalle linee guida dell’American society of clinical oncology (Asco). Dopo i risultati di questo test anche le linee guida europee che verranno decise alla prossima conferenza di S. Gallen potranno essere modificate e promuovere l’utilizzo di Anastrazolo.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti