Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Il diabete di tipo 2 riduce alcune abilità cognitive

di
Pubblicato il: 18-02-2015

Sanihelp.it - Secondo uno studio condotto presso l’università di Waterloo e pubblicato sulla rivista Psychosomatic Medicine il diabete di tipo due può incidere negativamente su alcune abilità cognitive, in particolare sulle cosidette funzioni esecutive che comprendono abilità come l’inibizione, la pianificazione, la memoria di lavoro, la flessibilità.

Gli autori del lavoro di ricerca hanno revisionati 60 studi analizzando i dati relativi a 9815 pazienti con diabete di tipo 2 e  69254 controlli confrontandoli sulle funzioni esecutive.

Molte persone con diabete di tipo 2 si rivelano incapaci di autogestire la loro condizione e questa incapacità può essere una conseguenza diretta della malattia, che ne rende più difficile questa funzione esecutiva.

Studi recenti hanno evidenziato come le funzioni esecutive, però, possono essere migliorate impegnandosi in attività cognitivamente stimolanti e svolgendo regolarmente e con metodo esercizio fisico; è importante, a tal fine,  svolgere esercizio di tipo aerobico, impegnarsi nel problem solving e anche nell’enigmistica.

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Eurekalert

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti