Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Ancora poche le mamme che allattano

Allattamento: le soluzioni dolci per i problemi più comuni

di
Pubblicato il: 10-03-2015

L'omeopatia può aiutare in caso di problemi legati all'allattamento, come la montata lattea o le ragadi al seno.

Allattamento: le soluzioni dolci per i problemi più comuni © Thinstock

Sanihelp.it - L’allattamento al seno è ritenuto fondamentale sia per la mamma che per il bambino, svolgendo un ruolo importante nel rafforzare il loro legame nei mesi che seguono il parto e nel fornire al neonato tutti i principi nutritivi necessari alla sua crescita.

Il latte materno, infatti, contiene sostanze nutritive in quantità e qualità ottimali per lo sviluppo del neonato (grassi monoinsaturi, vitamine, proteine, sali minerali e anticorpi). Anche l’Organizzazione mondiale della sanità ritiene indispensabile il momento dell’allattamento e si pone come obiettivo la percentuale del 50% di bambini allattati al seno fino a 6 mesi, un risultato ancora lontano in Italia.

I motivi sono diversi: scarsa informazione, paure e pregiudizi delle neomamme. Spesso a bloccare le donne è il timore di andare incontro a problemi, disturbi e dolore.

Il ricorso ai medicinali omeopatici può essere di grande aiuto per il trattamento delle problematiche legate all’allattamento, per esempio per favorire la montata lattea e diminuire il dolore a essa collegato.

Actaea racemosa 9 CH, medicinale utilizzato durante il travaglio per favorire la dilatazione uterina, serve anche per indurre la montata lattea quando tarda a comparire. Se il seno è turgido e dolente con scarso flusso di latte o addirittura assente, è consigliato Pulsatilla 9 CH.

Urtica urens 9 CH è invece utile se si palesa la necessità di riattivare il flusso di latte nel caso si fosse bloccato. Per stimolare la produzione di latte è indicato assumere Ricinus 5 CH, con posologia di 5 granuli prima di ogni poppata. Nel caso in cui la mamma volesse concludere l’allattamento al seno, il medicinale utile per far scomparire il latte è Lac caninum 9 CH.

Un ulteriore consiglio pratico quando il latte tarda a montare è quello di bere molto e non costringere il seno in reggiseni fascianti o push up. Le tisane possono essere di grande aiuto.

In caso di ragadi, se la lesione tende a infettarsi e il dolore non permette l’allattamento sono utili Phytolacca 9 CH e Ratanhia 9 CH. Nitricum acidum 9 CH quando le ragadi sono estremamente dolenti anche solo sfiorandole.

Se c’è secrezione di siero denso e si formano croste che, rimosse con la suzione si riformano velocemente, si può assumere Graphites 9 CH, che aiuta la cicatrizzazione.

Quando la ragade si manifesta con un intenso prurito suggerisco l’uso di una pomata omeopatica a base di Calendula, Hypericum, Achillea, Ledum Palustre, Anemone Pulsatilla, da applicare 2-3 volte al giorno, dopo aver accuratamente deterso la parte interessata. Se poi il dolore durante l’allattamento dai capezzoli tende a estendersi a tutto il corpo, il medicinale indicato è Silicea 9 CH.

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Testo a cura del dottor Tommaso Lovecchio, medico pediatra esperto in omeopatia

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti