Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Sclerosi multipla: interferone ok, ora si aspetta la pillola

di
Pubblicato il: 21-02-2005
Sanihelp.it - Funziona la cura a base di interferone beta 1-a, primo farmaco al mondo ufficialmente registrato per il trattamento della Sclerosi multipla nella forma a ricadute e remissioni. Funziona e offre risultati soddisfacenti anche a lungo termine. Lo ha dichiarato Andrea Paolillo, Medical manager of Neuroimmunology di Serono durante il VI convegno nazionale di sclerosi multipla.

Sono stati presentati i risultati dello studio Prismis, che evidenziano come dopo 8 anni di terapia, per ben l’80% dei pazienti in trattamento con Interferone beta 1-a non è stata registrata la progressione della malattia alla forma di Sclerosi multipla secondaria progressiva.

Novità in vista anche per quanto riguarda le nuove terapie. Giancarlo Comi, Direttore del Centro SM dell’Ospedale San Raffaele di Milano, ha presentato un nuovo farmaco la Cladribina, primo potenziale trattamento orale per la sclerosi multipla, dotato di un buon profilo di sicurezza e tollerabilità. La sperimentazione è giunta alla fase III e durerà due anni.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti