Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Quando il confronto con gli altri produce invidia e gelosia

Smettere di confrontarsi con gli altri

di
Pubblicato il: 05-05-2015

Confrontarsi con gli altri è una tendenza del tutto naturale, ma spesso si fa l'errore di confrontare le cose sbagliate.

Smettere di confrontarsi con gli altri © Thinstock

Paragonarsi agli altri non è sbagliato in assoluto, anzi, può essere produttivo ad esempio quando si resta colpiti da alcuni aspetti di una persona e ci si sente ispirati ad emularli. Diventa disfunzionale invece nel momento in cui produce gelosiainvidia o senso di inadeguatezza. È pur vero che viviamo in una società che spinge al confronto, ma non bisogna perdere di vista che la vita non è una gara a chi è migliore degli altri, lo scopo è diventare »semplicemente» ciò che si vuole essere.

Confrontarsi con gli altri, pensando che siano sempre migliori, che abbiano un lavoro più entusiasmante o che conducano una vita più interessante è spesso frutto di una bassa autostima e della mancanza di fiducia nelle proprie capacità. Il sentirsi » inferiori a» genera frustrazione, che a sua volta genera risentimento e il risentimento è un vero spreco di tempo e di energia.

Ognuno ha la sua storia ed è certamente più proficuo e salutare concentrarsi su se stessi, su ciò che si a ha e che rende felici. È importante sviluppare i propri talenti e apprezzare, oltre alle gioie, anche le difficoltà del cammino. L’unico metro di paragone siamo noi stessi.

Sanihelp.it

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
http://zenhabits.net/comparing/

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti