Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

L'ansia può favorire la demenza? Uno studio lo chiarisce

di
Pubblicato il: 16-04-2015

Sanihelp.it - Cosa può comportare l’aumento dell’età media della popolazione italiana? Una domanda che è diventata uno spunto di ricerca scientifica, preso in analisi da un pool coordinato, composto da 4 istituti di ambito psichiatrico.

La capofila di questo progetto di ricerca – sostenuto dalla Fondazione Cariplo - è la Congregazione delle Suore Ospedaliere del Sacro Cuore di Gesù, con il coordinamento del professor Giampaolo Perna, Direttore del Dipartimento di Neuroscienze Cliniche di Villa San Benedetto Menni di Albese con Cassano (Co).

La premessa di questo progetto è la previsione Istat di un progressivo invecchiamento della popolazione in cui la percentuale di anziani (età maggiore ai 65 anni) passerà dal 20,3% del 2011 al 33,2% del 2056. Perciò il risultato della ricerca potrebbe essere centrale per lo sviluppo di progetti di prevenzione della demenza e di promozione di una terza età sempre più positiva. 

La situazione di partenza da cui le ricerche prenderanno piede è una serie di fattori associati con lo sviluppo della demenza che non sono ancora stati chiariti. L’obiettivo è identificarli, per individuare i soggetti a rischio su cui indirizzare gli sforzi preventivi. 

In questa prima fase si sta avvalorando l’ipotesi che i disturbi d’ansia possano fare parte di questi fattori, considerata la loro elevata presenza in soggetti di età avanzata. Un’idea di base in cerca di consolidamento della propria concretezza, per rappresentare lo step iniziale su cui condurre le ricerche di una scoperta che potrebbe – per certi versi – cambiare la prevenzione psichiatrica.

Lo scopo generale è quello di studiare l’associazione tra i disturbi d'ansia, il deterioramento cognitivo e alcuni meccanismi molecolari implicati nella demenza. Ciò attraverso lo sforzo congiunto di centri di ricerca riconosciuti per le loro competenze nella ricerca clinica, nella neuropsicologia, nelle tecniche di analisi molecolare e di brain imaging. 

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Fondazione Cariplo

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
4.75 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?

Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti